Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MALTEMPO: cosa è successo e cosa succederà nelle prossime ore?

Un evento di severo maltempo sta condizionando lo stivale italiano in questo weekend di inizio novembre; uno sguardo alle situazioni di criticità ed allo sviluppo degli eventi previsto nelle prossime ore.

In primo piano - 5 Novembre 2017, ore 19.00

Come da previsione, una perturbazione distende proprio in queste ore le proprie nubi sul bacino centrale del Mediterraneo, portandovi una severa ondata di Maltempo come non la si vedeva più da diversi mesi. Finalmente le precipitazioni risultano equamente distribuite sul nostro territorio nazionale ed hanno raggiunto anche le aree che in queste settimane hanno dovuto fare i conti con una pesante situazione di siccità provocata da una cronica assenza delle precipitazioni che si è protratta nelle diverse stagioni. Dobbiamo purtroppo segnalare anche alcune situazioni di criticità, tra le quali la più rilevante riguarda la regione Liguria nella scorsa notte, laddove un temporale di tipo "autorigenerante" ha scaricato su di una stretta fascia di territorio, quantitativi estremamente importanti di pioggia. 

Qui di seguito una lista delle località interessate dal fenomeno nel corso delle ore notturne, con accumuli di gran lunga superiori alla soglia dei 100 millimetri. 

Monte Poggio (Urbe - SV) 283mm

San Pietro d'Olba (SV) 250mm

Monte Beigua (SV) 170mm

Albisola Marina (SV) 131mm

Cosa dovremo aspettarci nelle prossime ore?

Importanti contributi d'aria fredda stanno raggiungendo la nostra depressione che nelle prossime ore tenderà ad approfondirsi ulteriormente, ponendo a livello del suolo, un valore minimo di 1005hpa con perno tra il mar Ligure e l'alto Tirreno. Ne conseguirà un prolungamento delle condizioni di instabilità con precipitazioni che domani, lunedì 6 novembre, riguarderanno ancora parte delle regioni settentrionali, nonchè il centro ed il sud Italia, laddove prevediamo le cumulate più importanti.

Un'attenzione particolare ai forti temporali che lunedì mattina sono attesi sul basso Tirreno, la Sicilia, la Puglia e la Basilicata.

Nel frattempo gli effetti dell'aria polare marittima si faranno sentire soprattutto sulla Sardegna (ove soffierà un vento freddo e fastidioso di Maestrale) e sulle regioni del nord, ove è previsto un abbassamento della quota neve sin verso i 600-800 metri di quota al nord-ovest

Le fotografie qui proposte mostrano alcuni dei momenti salienti dell'evento di MALTEMPO che ha interessato la scorsa notte la regione Liguria. 

Tenetevi aggiornati su METEOLIVE.IT


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum