Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Mai così brutta l'estate in Valle d'Aosta

Scarso il soleggiamento nelle ultime settimane, molti i giorni di pioggia e oggi la neve sta imbiancando il paesaggio oltre i 2.500m.

In primo piano - 10 Agosto 2002, ore 18.19

Da almeno 40 anni non si registrava una simile e duratura situazione meteorologica in Vallée. Ma anche pioggia, vento e nuvole, assieme all'impeto delle alte vette, possono inventare nuove emozioni nell'animo di chi sa apprezzare cielo e terra nella loro totalità. Testo: «Mai così brutta l'estate in Valle d'Aosta da almeno 40 anni». Queste le parole del signor Gianni di Les Fleures, amena frazione valdostana che sorge a circa 1550 metri d'altitudine sotto la stazione sciistica di Pila, il quale di estati ne ha viste veramente tante. E, in effetti, il sottoscritto Emanuele Latini alias "arbolle", di dodici giorni pieni trascorsi in Vallée, di giorni "buoni" ne ha visti uno e mezzo se si riesce a mettere assieme tre mattinate con tempo tra il poco nuvoloso ed il sereno. Per il resto, fioritura cumuliforme da record, pioggia a tratti per nove giorni su dodici, un paio di forti temporali, una tromba d'aria (o qualcosa di molto simile) e neve caduta in tre/quattro occasioni mediamente sopra i 3000 metri, con accumuli importanti oltre i 3300m. La straordinarietà della cosa, però, sta nel fatto che questo tipo di tempo andava avanti già da parecchio tempo prima che io arrivassi a soggiornare in Valle, e tuttora il tempo sembra voler mostrare una veste tutt'altro che estiva. Insomma, per farla breve, il signor Gianni di Les Fleures di "belle giornate" non ne vede dai primissimi giorni del mese di luglio, dopo una favolosa terza decade di giugno; il che vuol dire che l'estate sembra essersene andata in ferie proprio quando in ferie si avventura la gran parte degli italiani, con tutti i disagi che ne conseguono. E così, per la prima volta nella mia vita, ho imparato che si può disprezzare un cumulonembo, che si può maledire un temporale in piena estate, che non sempre si può gioire per una nevicata in alta montagna; ma soprattutto che si può desiderare una splendida giornata di sole allo stesso modo di una fitta nevicata. E, sopra ogni cosa, che il tempo va apprezzato in ogni sua forma ed evoluzione, perché in grado di cambiare in brevissimo tempo la poesia del paesaggio, e di renderlo diverso, interessante e sfuggente all'occhio di chi, incantato, si mostra orgoglioso d'esserne parte contemplativa in un idillio che unisce terra, cielo e anima.

Autore : Emanuele latini (Arbolle)

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum