Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ma quando arriverà l'estate e il bel tempo stabile su tutta l'Italia?

Proviamo a volgere lo sguardo sul lungo termine per tentare di capire quando potrebbe esaurirsi la lunga sequenza di fronti perturbati che ha condizionato gran parte della primavera. Estate ancora lontana oppure si potrà presto tirare un sospiro di sollievo?

In primo piano - 16 Maggio 2013, ore 11.30

La profonda ferita che si è aperta in questi giorni nel bacino del Mediterraneo lascia poco spazio al dubbio; occorreranno almeno una settimana o dieci giorni perchè gli effetti di questo collasso in ambito europeo si possano rimarginare. Prima di tale scadenza, il tempo sull'Italia risulterà spesso e volentieri governato dall'instabilità atmosferica che ci terrà compagnia concedendo poco spazio al sole ed alla stabilità soprattutto sulle regioni del nord.

L'ingresso sul nostro Paese di una (quasi) infinita sequela di perturbazioni, trova risposta in una vasta anomalia di geopotenziale che risiede a cavallo tra l'oceano nord-atlantico ed il Canada. su questo settore ritroviamo infatti alcune pesanti anomalie negative che si ripercuotono anche sulle temperature, generalmente al di sotto della norma sino a picchi di -4 gradi.

Questa pesante anomalia nel settore emisferico appena citato, trova una valvola di sfogo nella continua e pressante discesa di aria fredda che partendo sia dalla regione canadese ma soprattutto dal comparto nord-Atlantico, si getta di gran carriera sino all'Europa occidentale. Il flusso occidentale, sorta di nastro trasportatore che convoglia le depressioni atlantiche sin verso il Mediterraneo, quest'anno ha vita facile. La QBO (Quasi Biennal Oscillation) sta passando da negativo a positivo, favorendo in questo modo una maggiore penetrazione delle depressioni nel cuore del continente e quindi di piogge.

Questa è una delle differenze più evidenti di una annata come questa. La discesa di aria fredda dal nord-Atlantico sino all'Europa occidentale poteva infatti tradursi in una anomalia positiva del geopotenziale protagonista anche del tempo italiano, qualora le depressioni dal settore occidentale non fossero riuscite a spingersi verso est, uno schema che ha caratterizzato parecchie primavere / estati delle annate scorse.

In tal senso è stata proprio la vivacità delle correnti zonali occidentali (soprattutto alle altissime quote atmosferiche) che hanno permesso una penetrazione così efficace di questo tipo di correnti sin nel cuore del Mediterraneo.

Estate rimandata a data da destinarsi?

Il percorso intrapreso dall'atmosfera per arrivare alla stagione estiva, appare ancora abbastanza lontano. Una volta esaurita la forte azione instabilizzante della attuale circolazione ciclonica, il Mediterraneo potrebbe rimanere vulnerabile a questo tipo di situazioni ancora per parecchi giorni. Non pare infatti volersi richiudere nemmeno con l'arrivo della terza decade del mese, la falla barica ormai già ampliamente collaudata. Le temperature superficiali oceaniche a cavallo tra nord Francia - Regno Unito e Mare del Nord potrebbero anzi agevolare il mantenimento di un getto occidentale particolarmente teso, quantomeno sull'Europa nord-occidentale, che agevolerà il passaggio di nuove perturbazioni principalmente sul nord Italia.

Se da un lato le regioni centrali e meridionali potranno giocarsi qualche chance in più di avere delle giornate calde e relativamente più soleggiate, le regioni del nord continueranno infatti a restare i settori più esposti a tale tipo di circolazione fresca ed instabile squisitamente atlantica e quindi a qualche rovescio di pioggia o temporale specie nei pomeriggi.

Questo vede la conferma delle nostre previsioni mensili per il mese di maggio effettuate nel corso del mese di aprile (e relativi aggiornamenti): 
http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Sara-un-maggio-shock-senza-caldo-e-frequenti-precipitazioni-/41136/

http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Previsioni-meteo-maggio-2013-instabilit-al-nord-/41291

Tuttavia qualche segnale un po' più positivo in merito all'estate pare trasparire con l'arrivo di giugno, quando l'anomalia di geopotenziale nel cuore dell'Atlantico dovrebbe almeno in parte rientrare e quindi portare ad un tempo meno piovoso sull'Italia. 

Avremo modo di riparlarne nei nuovi aggiornamenti delle nostre previsioni mensili.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 18.08: A55 Tangenziale Nord Di Torino

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Valli Di Lanzo-Borgaro..…

h 18.06: A14 Bologna-Ancona

incidente

Ripristino incidente causa incidente nel tratto compreso tra Senigallia (Km. 194,5) e Marotta-Mondo..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum