Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ma dove se ne va l'aria fredda?

Nel corso della prima settimana di marzo occhi puntati su un blocco depressionario in partenza dalla Groenlandia. Riuscirà a raggiungere l'Italia? Con quali effetti? Facciamo il punto con i vari scenari possibili.

In primo piano - 25 Febbraio 2009, ore 10.40

E ora che ne sarà dell'inverno? Cala il sipario sulla lunga fase fredda e a tratti anche nevosa che ha interessato i versanti adriatici della nostra Penisola e il sud. Ma ormai febbraio è agli sgoccioli, già marzo da dietro scalpita ansioso e il tempo dovrà per forza di cose opporre una reazione. E in effetti lo farà con una svolta che cambierà ancora una volta l'aria sul bacino del Mediterraneo. Ora sarà l'Atlantico a voler dire la sua. E lo farà in forza di una anomalia delle sue temperature che farà pulsare il cuore degli anticicloni subtropicali sempre molto lontano dalle nostre sponde. Ma la Natura non è così semplice come potrebbe sembrare e la dimostrazione la stiamo vivendo or ora, con un'alta pressione che riuscirà a sfuggire alle regole e a tuffarsi sul Mediterraneo tra venerdì e sabato. Accorgendosi però che le acque del Mare Nosrtum non le saranno confacenti, vista la persistente anomalia che le mantiene qualche grado sotto la norma, la nostra alta pressione perderà rapidamente smalto e verrà incalzata da un nuovo attacco sferrato dal vortice polare in calata dal nord Atlantico verso le coste occidentali europee. Per la prima settimana di marzo si profila dunque all'orizzonte un nuovo nucleo di aria fredda pescata nientemeno che dalla Groenlandia. Il gioco di pesi e contrappesi tra anomalie oceaniche, l'intreccio degli indici, le deviazioni delle correnti a getto da parte delle Montagne Rocciose americane unitamente alla scarsa ricettività anticiclonica del Mediterraneo, finiranno per attirare verso il nostro Paese tutto il blocco freddo. Tutto ciò però non è sufficiente per comprendre l'evoluzione successiva di questa manovra; l'aria fredda quale traiettoria imposterà? Il quesito è d'obbligo, visto e considerato che l'ingresso sulla nostra Penisola sarà regolato dalle solite porte principali, quella occidentale, identificata dalla valle francese del Rodano e quella orientale con la porta della Bora. Orbene, scartato a priori quest'ultimo scenario (al momento probabile non più del 20%), le carte a nostra disposizione non si sbilanciano granchè, tuttavia al momento la probabilità maggiore (intorno al 55-60%) risulta quella che prevede l'ingresso occidentale, con correnti che sull'Italia andrebbero a disporsi da sud-ovest interessando con la parte attiva delle perturbazioni le nostre regioni settentrionali e ai settori centro-meridionali tirrenici. Attenzione però, esiste anche una ulteriore possibilità: il blocco freddo potrebbe essere attirato anche da una anomalia delle acque circostanti la penisola Iberica, con inserimento "troppo" occidentale del blocco perurbato. In questo caso l'Italia si troverebbe al margine tra i flussi miti e instabili sud-occidentali e la risposta anticiclonica subtropicale che andrebbe a far impennare i termometri al sud. Quest'ultimo scenario al momento appare il meno probabile (30-35%), tuttavia abbiamo pensato di farlo presente a puro titolo informativo. Non ci rimane che seguire passo passo l'evolversi degli eventi per inquadrare con sufficiente chiarezza l'esatto percorso di questa nuova frizzante fase introdotta dalla primavera meteorologica. Seguite tutti i prossimi aggiornamenti.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum