Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lungo termine; ritorna l'anticiclone sull'Europa?

Ritorna l'anticiclone sull'Europa e sul Mediterraneo entro la terza decade ottobrina? Senza un netto rinforzo delle correnti zonali sarà molto difficile.

In primo piano - 13 Ottobre 2015, ore 17.00

Nella previsione relativa alla serata di ieri, avevamo paventato la possibilità che l'alta pressione delle Azzorre potesse espandersi anche sul nostro continente, ponendo la parola fine ai flussi d'aria fresca da nord o da est che ormai interessano da molti giorni vaste zone d'Europa. La previsione però è tutt'altro che sicura ed adesso vi spieghiamo il perchè.

Bisogna innanzitutto considerare la temperatura del continente; dopo molte giornate di ventilazione settentrionale oppure addirittura orientale, le porzioni di territorio lontane dall'influenza dei mari e degli oceani, si sono raffreddate abbastanza rapidamente. Gli anticicloni di natura dinamica come quello previsto nell'aggiornamento di ieri sera, riescono ad insediarsi su di un continente quando quest'ultimo risulta ancora surriscaldato. Solitamente questo accade durante la seconda metà della primavera, il periodo estivo e la prima parte dell'autunno, ma quando gradualmente ci si addentra verso la stagione fredda, gli equilibri sono soggetti a delle trasformazioni drastiche.

Con l'avvicinarsi dell'inverno, il raffreddamento nelle aree di terraferma si manifesta con molta rapidità, laddove sugli oceani l'inerzia termica preserva molto calore anche con l'avvicinarsi del periodo freddo per eccellenza. Gli anticicloni ricercano aria tiepida che durante l'inverno è molto più facile rintracciare sopra gli oceani, aree preferenziali laddove gli anticicloni tendono ad insediarsi.

Possono poi esserci dei casi estremi come lo scorso anno, nel quale la persistenza ostinata di una circolazione meridiana, ha portato ad una vera e propria "caduta" del getto sull'oceano Atlantico e sull'Europa occidentale, innescando un flusso estremamente profondo di correnti meridionali. Queste ultime sono state prelevate dal continente nord-africano e poi trasportate verso le regioni polari e subpolari. Un processo che ha impedito per lungo tempo il fisiologico raffreddamento di tutte quelle aree dal clima tipicamente continentale, quali la Penisola Scandinava e la Russia occidentale.

Ogni anno fa quindi storia a sè ma quest'anno, almeno sotto questo punto di vista, non sembrerebbero proprio esserci i presupposti per una riconquista dell'Europa continentale da parte dell'anticiclone, fatto salvo un rinforzo delle correnti occidentali tipicamente legate al ricompattamento di un Vortice Polare. Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.06: SS1 Via Aurelia

problema sdrucciolevole

Fondo stradale dissestato a 308 m prima di Incrocio La Spezia - Via Antoniana (Km. 415) in entram..…

h 08.05: SS16 Adriatica

blocco rallentamento

Traffico rallentato, chiusura corsia a 157 m prima di Incrocio Fasano - SS172 Diramazione Dei Trull..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum