Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

LUNGO termine: l'anticiclone vince 1 a 0 sull'aria fredda da est

Nonostante alcune previsioni deterministiche continuino imperterrite a vedere un'azione fredda continentale sull'Italia nel periodo compreso tra mercoledì 16 e giovedì 17 marzo, le relative medie Ensemble sposano in realtà la tesi dell'anticiclone. Vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 10 Marzo 2016, ore 18.00

In sintesi il tempo previsto sull'Italia nel periodo compreso tra venerdì 11 e martedì 15 marzo.

Relativamente al tempo previsto sull'Italia nell'immediato futuro, abbiamo ormai pochi dubbi; saremo infatti interessati da una circolazione d'aria INSTABILE veicolata da correnti piuttosto tese prevenienti da nord-est. L'anticiclone delle Azzorre tenderà a rinforzare sull'ovest Europa, allungandosi parzialmente anche verso i settori centro-settentrionali del continente e pertanto agevolando la formazione di un "canale" d'aria fredda ed instabile continentale che investirà anche il nostro Paese. 

Il fulcro del maltempo migrerà verso le regioni meridionali, laddove il centro di calcolo americano colloca questo fine settimana minimo piuttosto vistoso di bassa pressione al livello del suolo. Le regioni più colpite saranno Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia, Molise, Marche, Abruzzo e Campania, con fenomeni che saranno più frequenti e persistenti lungo i versanti adriatici centrali e meridionali. L'apice del maltempo su queste regioni è previsto proprio nel weekend (sabato 12 - domenica 13 marzo). 

Sulle regioni settentrionali prevarranno invece gli spazi soleggiati, anche se la circolazione d'aria instabile orientale non renderà mai il cielo completamente pulito e libero dalla nuvolosità.

In sintesi il tempo previsto sull'Italia nel periodo compreso tra mercoledì 16 e domenica 20 marzo. 

Relativamente alla seconda metà del mese, la previsione del centro di calcolo europeo, nonchè di altri modelli minori, mette in evidenza un graduale rinforzo dell'alta pressione che dai settori occidentali del nostro continente, si espanderebbe gradualmente verso est, sino ad interessare l'Europa centrale ed il bacino del Mediterraneo. Il contributo stabile portato dall'aria più calda alle quote superiori si farebbe sentire soprattutto dalla giornata di mercoledì 16 marzo in avanti, attraverso una progressiva attenuazione della nuvolosità su tutto il nostro Paese ed una ripresa delle temperature. Tale linea di tendenza viene confermata anche dalla media Ensemble del modello americano ed ha pertanto una buona probabilità di realizzazione. 

EVOLUZIONE SUCCESSIVA. 

Spostando il nostro sguardo alla terza ed ultima decade di marzo, l'anticiclone arriverebbe addirittura a spostare il proprio baricentro sul bacino centrale del Mediterraneo. Una parentesi di tempo stabile PRIMAVERILE interesserebbe anche il nostro Paese, con temperature in netto aumento sia al suolo che in quota. Successivamente potrebbe ripresentarsi una fase più instabile di derivazione oceanica e pertanto veicolata da venti occidentali umidi e temperati ma su questo occorrono ancora delle sostanziose conferme. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.33: T1-TRF.Bia Traforo Del Monte Bianco

blocco

Regolazione traffico con chiusura ad intermittenza nel tratto compreso tra Piazzale Lato Italiano (..…

h 22.32: SS33 Del Sempione

problema sdrucciolevole

Riduzione di carreggiata causa fondo stradale dissestato a 971 m prima di Incrocio Vogogna (Km. 108..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum