Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lungo termine: il modello americano tenta il COLPACCIO, ma è CREDIBILE?

Lo scenario ufficiale del modello americano questa mattina apre le porte al tanto sospirato cambiamento. Vediamo se questo scenario è credibile o meno...

In primo piano - 9 Gennaio 2020, ore 10.22

 

Gli appassionati di freddo e neve questa mattina avranno avuto sicuramente un sobbalzo nel visionare lo scenario ufficiale del modello americano. Si tratta di una previsione a lunga scadenza, valida per domenica 19 gennaio; si è consci dei limiti modellistici a simili distanze temporali, ma un po' di "blu" a scacciare l'asfissiante dominio dell'alta pressione fa sempre piacere vederlo.
Ecco la mappa in questione: 

Un "centro quasi perfetto" da parte delle correnti molto fredde (frecce bianche) che invorticandosi darebbero origine ad una depressione all'altezza del Mar Ligure foriera di neve anche in pianura sulle regioni settentrionali e parte del centro. 

La medesima depressione si sposterebbe poi verso il meridione dove l'Appennino potrebbe rifarsi a dovere il trucco anche a quote molto basse. Insomma, la tanto sospirata svolta invernale questa mattina ci viene proposta dallo scenario ufficiale del modello americano. 

Veniamo adesso alle dolenti note. E' credibile questa evoluzione o si tratta dell'ennesima "sparata" del modello? Per rispondere a questa domanda analizziamo la media di tutti gli scenari del modello medesimo estrapolata questa mattina per lo stesso giorno, ovvero domenica 19 gennaio: 

Gli appassionati di freddo e neve, ma un po' tutti, noteranno che la differenza tra la media e lo scenario ufficiale è NOTEVOLE. In altre parole, l'alta pressione sembra non venire scalfitta, restanto appoggiata all'Europa occidentale con il classico meccanismo "mangia inverno". 

L'unica cosa concessa dalla media è un respiro di correnti fredde orientali alle latitudini medio-basse del Mediterraneo che farebbero l'inverno solo per pochi, anzi, per pochissimi. 

A malincuore ci tocca dire che la tesi imbastita questa mattina dal modello americano NON E' CREDIBILE ed ha bassissime possibilità di successo, attorno al 15-20%. 

Manca però ancora tempo! Non possiamo quindi escludere a priori che questa tesi possa trovare maggiori consensi cammin facendo, anche se gli altri elaborati (il modello europeo e canadese) storcono molto il naso a tal proposito. Vedremo...

Le previsioni dettagliate e specifiche per la tua cittàcontinuamente aggiornate:

>>> ROMA
>>> MILANO
>>> NAPOLI


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum