Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lungo termine: ancora disturbi per il Mediterraneo e l'Italia, niente caldo serio almeno sino al 18

Non si prospetta il ritorno ad una stabilità duratura sull'Italia.

In primo piano - 6 Giugno 2005, ore 09.42

Aria fresca sino a giovedì con instabilità sull'Adriatico, poi ci attende una fase più stabile e soleggiata che abbraccerà con tutta probabilità anche il fine settimana. A favorire il miglioramento sarà comunque il movimento delle correnti atlantiche insieme alle quali pulsa anche l'amico delle vacanze estive: l'anticiclone. Da lunedì 13 però le correnti atlantiche tenderanno a mettere in dubbio il dominio dell'anticiclone proponendo una saccatura che potrebbe favorire un peggioramento generalizzato a partire da ovest con molti rovesci e temperature in calo moderato. La fase instabile, che interesserà maggiormente il centro-nord, dovrebbe perdurare sino a giovedì 16, in seguito una nuova rimonta anticiclonica riporterà il sole con temperature in aumento. Questa è al momento la situazione più probabile. Come vedete si desumono due cose: 1 non avremo ondate di caldo importanti almeno sino al 18 giugno 2 il tempo conserverà quelle preziose fasi di variabilità che sono utuli perlomeno a compensare almeno parzialmente e localmente le carenze idriche, pur in assenza di vere e proprie perturbazioni organizzate.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum