Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lunedì col maltempo al centro-sud?

La depressione in formazione sul Ligure nella giornata di domenica si muoverà lunedì al centro-sud portando episodi di maltempo, neve a quote collinari sull'Appennino e un netto calo delle temperature.

In primo piano - 17 Dicembre 2004, ore 10.08

Abbiamo da poco superato la metà del mese di dicembre e i riflettori vengono inevitabilmente puntati sulla terza decade del mese, quella in cui si concentrano buona parte delle festività natalizie. Continuano a giungere conferme di estrema variabilità e di frequenti capovolgimenti di fronte proprio durante la settimana che più interessa a milioni di italiani. In particolare, da domenica 19 inizieremo a fare i conti con una depressione in formazione sul Mar Ligure a cui daremo ampio risalto nei prossimi articoli. Tale minimo, che richiamerà aria molto fredda da nord-est, si muoverà lunedì in direzione del centro-sud, soffermandosi per alcune ore proprio tra il basso Tirreno e il basso Adriatico con una configurazione "ad occhiale". Cosa attendersi per la giornata di lunedì al centro-sud? Al mattino ritroveremo un cielo molto nuvoloso o coperto sulle regioni peninsulari con piogge fra il debole e il moderato; rovesci anche forti su basso Lazio, Marche, Abruzzo, Molise e Calabria tirrenica. Asciutto su Versilia, Lunigiana e Garfagnana. Nubi irregolari sulle Isole Maggiori con isolati rovesci, più probabili su Sardegna e Sicilia occidentali. Quota neve: 4-500m su Appennino toscano e marchigiano, 600m su quello umbro, 800-1000m su quello laziale ed abruzzese, da 1300 a 1600m sull'Appennino meridionale. Dal pomeriggio si affacceranno ampie schiarite su Toscana, Umbria, alto Lazio, Sardegna e nord Marche, mentre le nubi e i fenomeni si concentreranno su Abruzzo, meridione e nord Sicilia, con quota neve in progressivo calo fino a 3-400m sui versanti adriatici dell'Appennino centrale, 500m sul Gargano, 8-900m su quello campano, da 1200 a 1500m sui restanti settori. Durante i rovesci più intensi non è escluso che qualche fiocco di neve possa spingersi più in basso su Abruzzo e Molise. In serata rasserenamenti su tutto il Lazio e le Marche, situazione invariata altrove con limite delle nevicate in graduale calo a 7-800m anche su Lucania, Pollino e Sila (in nottata). Venti tesi o forti nordorientali, temperature in sensibile diminuzione, su valori molto bassi durante le ore notturne e al primo mattino di martedì. Mari molto mossi, localmente agitati l'Adriatico e il Tirreno occidentale.

Autore : Simone Maio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum