Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lunedì attesa nuova NEVE al nord

Lo scorrimento di aria umida sopra il cuscino freddo padano determinerà altre nevicate al nord fino in pianura nella giornata di lunedì. Martedì invece lo Scirocco potrebbe erodere maggiormente il cuscino, favorendo la trasformazione della neve in pioggia ad iniziare dal Triveneto e dalla Romagna.

In primo piano - 20 Dicembre 2009, ore 09.13

Prosegue l'afflusso di aria gelida dalle latitudini artiche. E' un afflusso silenzioso ma fatale; il vento lo ritroviamo solo in montagna o laddove vi sono sbalzi termici tra mare e terraferma, come nel caso della Liguria o del Friuli Venezia Giulia. Per il resto le temperature scendono, scendono e scendono ancora, senza sosta. E' una fase cruda dell'inverno quella che stiamo vivendo, soprattutto al nord e al centro. E ora sopraggiungerà anche una perturbazione atlantica a complicare le cose. L'afflusso lamellare di aria più tiepida al di sopra del cuscino gelato che giace inerte nei bassi strati causerà diffuse nevicate al settentrione nella giornata di lunedì. Le correnti sciroccali che le si accompagneranno riusciranno però a intervenire anche alle quote inferiori al sud e al centro, dove il limite delle nevicate si alzerà bruscamente a quote di media montagna e poi, dopo lunedì, solo alle cime dell'Appennino. Il passaggio a pioggia sarà molto più graduale, ma avverrà anche al nord, ad iniziare da Romagna e Triveneto, dove maggiore sarà lo sbalzo tra la Bora e lo Scirocco. Neve da lunedì pomeriggio a martedì mattina invece al nord-ovest, dove sono attesi accumuli anche fino a 20 centimetri fino in pianura. In seguito altre perturbazioni transiteranno sul nostro Paese, con un corpo nuvoloso in transito mercoledì e un altro tra giovedì e la Vigilia di Natale. La neve sarà relegata a quote di montagna, mentre altrove avremo una passata piovosa. Al meridione potremo sperimentare anche una fase piuttosto mite, seppur ventosa. A Natale il tempo tenderà a migliorare, introducendo una fase con venti settentrionali e un seguente nuovo calo delle temperature che si farà più attivo e concreto già prima della fine dell'anno.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum