Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Luglio: come andrà? Tutte le proiezioni di MeteoLive

Abbiamo diviso luglio in decade e provato a formulare una previsione sperimentale.

In primo piano - 30 Giugno 2011, ore 08.58

Non prendetele come oro colato, ma le richieste pressanti dei lettori, ci hanno stimolato ad emettere una linea di tendenza per tutte le tre decadi di luglio.

Chi si appresta a programmare le vacanze o a partire potrà trarne qualche indicazione di massima.
L'importante è non prendere troppo sul serio questo tipo di "profezie" che comunque tengono conto di vari fattori fra cui: indici teleconnettivi, attività del monsone africano, dunque della cella di Hadley, del posizionamento dell'ITCZ, delle anomalie termiche oceaniche, partendo dalla disposizione barica attuale e confrontando il tutto con la statistica che comunque pone luglio quale mese generalmente più caldo e stabile dell'intero anno su gran parte d'Italia, ad eccezione dell'arco alpino.

Ecco dunque i risultati: 
PRIMA DECADE: disturbi soprattutto sul nord-est con temporali sparsi intervallati da periodi di bel tempo, qualche acquazzone anche al nord-ovest ma in un contesto più assolato e stabile, frequenti acquazzoni o temporali anche lungo la dorsale appenninica, tempo migliore sulle coste del centro-sud e sulle isole. Temperature nella media con solo qualche momento di calore intenso al centro-sud.

SECONDA DECADE: instabilità a tratti su tutto l'arco alpino con temporali sparsi e sconfinamenti sulle zone di pianura più a nord, qualche nubifragio possibile, tempo buono al centro-sud. Al nord temperature complessivamente nella media e a tratti anche fresche, al centro-sud soleggiato e caldo con poche manifestazioni temporalesche. 



TERZA DECADE
: probabilmente la migliore del mese, ma con qualche passaggio temporalesco sull'area di nord-est, e a tratti correnti rinfrescanti da nord-ovest. Qualche giornata molto calda da mettere in preventivo, specie al centro-sud e sul nord-ovest.

In sintesi: tenendo presente l'influsso ritardato della Nina e il mantenimento di una parziale zonalità atlantica, non vediamo ondate di calore persistenti. Il nord rimarrà più vulnerabile e penalizzato, specie il nord-est, ma ci saranno comunque momenti soleggiati e caldi per tutti. NON sono altresì previste situazioni perturbate tali da mettere in crisi la stagione anzitempo.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum