Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Luglio 2014: mai così tanta pioggia da oltre 80 anni di misurazioni

I primi bilanci in arrivo dal mese appena trascorso, dipingono uno scenario atmosferico quantomeno singolare. L'andamento medio del mese estivo estivo per eccellenza, è stato caratterizzato da pesanti fasi di maltempo che lo accomunano a ben poche annate relative all'ultimo secolo.

In primo piano - 8 Agosto 2014, ore 11.00

Che il mese di luglio appena trascorso abbia presentato ben poche occasioni di tempo favorevole alla spiaggia, se ne sono accorti in molti. Ed in effetti così sembrano confermare anche gli ultimi dati in nostro possesso per quanto riguarda le anomalie termiche ed il surplus di precipitazioni. Studiosi, scienziati oppure semplici appassionati, hanno tentato di comprendere quali siano stati i fattori scatenanti che hanno portato ad un mese di luglio così instabile.

Tra le tante teorie, quella più interessante ci è sembrata l'ipotesi del "Major Warming", cioè di quel processo di surriscaldamento della stratosfera che solitamente avviene durante durante la seconda metà dell'inverno ma che quest'anno si è verificato nel cuore della primavera (mese di aprile). In netto ritardo sulla tabella di marcia, il surriscaldamento stratosferico fisiologico di una stagione che avanza, è stato compiuto molto frettolosamente, a tal punto che i valori termici a tale quota atmosferica, nel giro di una manciata di giorni sono cresciuti di parecchie decine di gradi (quasi un centinaio!) avviando uno stravolgimento della circolazione atmosferica che ha avuto ripercussioni sia per quanto riguarda l'andamento altalenante della primavera, sia per quanto concerne il corretto svolgersi dell'estate alle nostre latitudini. Altre teorie chiamate in causa scomodano la bassa attività solare, oppure l'inversione della QBO da positiva a negativa ma sin da subito le correlazioni ci sono apparse meno dirette.

Con l'arrivo di agosto stiamo assistendo ad un rientro di questa anomalia, con un recupero almeno parziale di un tipo di circolazione più consona ai canoni classici dell'estate mediterranea.

In questo quadro di estate compromessa, sono impressionanti i dati delle precipitazioni: quasi tutta l'Italia risulta infatti in surplus pluviometrico con un ammontare di precipitazioni pari a circa il 73% in più, rispetto alla media di luglio. La Toscana e la Riviera Ligure di Levante sono le aree dello stivale con il surplus più elevato. Su questo territorio la pioggia caduta è stata oltre il doppio della normalità.

Anomalie negative di precipitazione soltanto sulla Sardegna, sulla Puglia e la Sicilia, aree del Paese in cui l'azione dell'anticiclone si è fatta sentire maggiormente.

Per quanto riguarda le temperature, conseguentemente ad un mese di luglio spesso instabile, su tutto il territorio italiano l'anomalia registrata è stata di circa mezzo grado inferiore alla media. Sui settori settentrionali l'assenza di anticiclone ha portato tale valore sino due gradi sotto la media, mentre sulle regioni del centro e del sud tale anomalia si è stemperata sempre più, tanto che al sud i valori sono risultati pressochè in media. (Sardegna)

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum