Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lo zero termico oltre i 4000 metri sulle Alpi, intanto glaciologi studiano i segreti dell'Ortles

L'ultima fiammata anticiclonica ha fatto decollare letteralmente le temperature in alta quota sulle Alpi. Nel frattempo sui ghiacciai dell'Ortles in corso importante studio sugli impatti del clima sugli apparati glaciali alpini.

In primo piano - 7 Giugno 2010, ore 09.50

Il processo fisico della subsidenza, ossia l'avvitamento verso il basso dell'aria in condizioni di alta pressione, unitamente all'apporto di aria di estrazione nord-africana ha determinato nel corso del fine settimana appena trascorso la prima vera fiammata del caldo sull'Italia.

Particolarmente elevate le temperature in quota, con lo zero termico che sulle Alpi si è improvvisamente elevato fino a 4000 metri. Fortunatamente si tratta solo di una situazione temporanea. Già nel corso della settimana sui nostri ghiacciai subentrerà aria fresca atlantica di ben altre fattezze.

Nel frattempo, per monitorare lo stato dei nostri ghiacciai è stato avviato un programma scientifico di studio nel massiccio dell'Ortles, 3905 m. Lo scopo dello studio è verificare l'impatto dei recenti scossoni climatici sull'ambiente alpino d'alta quota. Nei mesi scorsi un team di ricercatori e tecnici, coadiuvati dalle guide alpine di Solda, si è recato sul posto per predisporre uno studio preliminare delle caratteristiche chimico-fisiche della calotta sommitale.

Sono stati eseguiti campionamenti e osservazioni degli strati superficiali della neve ed è stato anche misurato lo spessore della calotta glaciale. A breve verrà effettuato un carotaggio per verificare la traccia dei cambiamenti climatici del passato in area alpina. Il progetto, di valenza internazionale, è coordinato dalla Provincia Autonoma di Bolzano insieme al Byrd Polar Research Center dell'Università dell'Ohio (Usa), che si avvale a sua volta della collaborazione scientifica con varie Università italiane e austrianche, nonchè di diversi istituti come l'IDPA-CNR di Venezia e il Remote Sensing dell'EURAC di Bolzano.


Autore : Report Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.27: S01 Strada Grande Comunicazione Fi-Pi-Li (per Livorno)

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Firenze Scandicci (Km. 3) e Alla..…

h 10.25: A7 Milano-Genova

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Genova Bolzaneto (Km. 125,8) e A..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum