Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lo spettacolare arrivo della NEBBIA

La nebbia è un rito. Dopo la neve, è una delle manifestazioni invernali che l'appassionato ama di più.

In primo piano - 11 Dicembre 2013, ore 09.10

Troppo spesso e giustamente accusata di essere un flagello per gli automobilisti (anche se costoro dimostrano talvolta spregiudicatezza alla guida in condizioni di visibilità precarie), la nebbia ha comunque un fascino tutto suo. 

Il suo arrivo dalle campagne nel cuore della città avviene sempre in modo spettacolare. Chi lo conosce bene ne conosce anche i tempi. Al mattino presto la nebbia può estendersi su vaste zone cittadine, poi con l'arrivo del sole tende a restare confinata in periferia o nelle adiacenti campagne, ma l'instaurarsi della brezza campagna-città verso metà mattinata, (campagna più fredda, sede di alta pressione, città più calda, sede di bassa pressione) può spingere nuovamente qualche banco in direzione del centro, finchè nelle ore centrali del giorno c'è una relativa affermazione del sole.

Da metà pomeriggio, appena l'intensità della radiazione solare diminuisce, i banchi tentano di riguadagnare spazio verso la città, sospinti dalle brezze che si sono riattivate. D'improvviso sembra possa calare un nebbione fittissimo, ma poi il fenomeno si attenua, perchè lo scarto termico città-campagna è diminuito e le brezze si indeboliscono.

La nebbia intanto tende a raffreddarsi ulteriormente con il calare della notte e, ad intervalli, sospinta nuovamente da un leggero vento (una sorta di termica di monte notturna che scende lungo i pendii ad intervalli) riguadagna la città. Se la nebbia consente di scorgere il cielo stellato allora il suo raffreddamento e quello dell'aria negli strati bassi sarà notevole e si formeranno brina e galaverna, in caso contrario si avrà nebbia alta che limiterà le gelate agendo come una coperta e il giorno finirà per essere più freddo delle ore notturne.

Addirittura la zona più fredda potrebbe risultare quella appena adiacente alla nebbia ma priva di nebbia. In pratica per qualche centinaio di metri al di fuori della coltre si risente ancora di quell'influsso e vi è notevole dispersione di calore in atmosfera limpida, allontanandosi ulteriormente o salendo in quota si osserveranno invece i benefici dell'aria più secca o dell'inversione di temperatura, sperimentando assenza di gelo e temperature più alte.

E' comunque spettacolare avvistare il primo banco, seguirlo mentre conquista zone della città sino a pochi secondi prima baciate dal sole, è emozionante vederla nascondere ogni cosa e far calare improvvisamente il buio, come se qualcuno avesse spento improvvisamente la luce, come se ci avessero improvvisamente catapultato in Siberia, è una sensazione che non ti stuferesti mai di provare e riprovare.

Anche lo studio nelle campagne dei banchi di nebbia da irraggiamento è qualcosa di davvero molto appagante per un appassionato. 
Qui invece trovate un piccolo dossier su alcune situazioni nebbiose ricorrenti nel Milanese: http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/dossier-tutto-sulla-nebbia-milanese-/15742/


 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.35: SS11Dir Raccordo Falchera-SS11(diram. Per Mi)

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A4 Torino-Trieste..…

h 08.31: A13 Bologna-Padova

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Padova Zona Industriale-Interporto (Km. 112,4)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum