Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lo scenario ufficiale del MODELLO EUROPEO cambia idea: niente alta pressione inossidabile, ma...

La stagione compirà passi avanti con l'inizio di giugno; tuttavia non si possono dare ancora certezze circa una stabilizzazione duratura delle condizioni meteorologiche sullo Stivale.

In primo piano - 27 Maggio 2019, ore 10.37

Ancora dubbi circa l'evoluzione meteorologica per i primi giorni di giugno in Italia. Dalle mappe emerge indubbiamente una maggiore ingerenza dell'alta pressione e della stabilità sullo Stivale; ciò che non emerge è la continuità di un eventuale fase climatica stabile. 

Un mese di giugno variabile senza temperature esagetamente alte specie al nord e al centro rientrerebbe comunque nei parametri delle estati "old style", quando il caldo "vero" arrivava solo nel mese di luglio. 

Il modello europeo, nel breve termine, promette molta instabilità ameno fino alla giornata di mercoledi 29 maggio

Dopo il maltempo del fine settimana, un nuovo impulso fresco scenderà da nord-ovest interessando soprattutto il nord e il centro con rovesci, temporali e un calo delle temperature. 

I medesimi fenomeni, anche se più attenuati, si sposteranno verso il meridione nella giornata di giovedi 30 maggio, mentre da ovest l'alta pressione delle Azzorre proverà a spingere un cuneo verso i nostri lidi sul finire di questa settimana. Ecco la situazione attesa per il prossimo week-end (nella notte tra sabato e domenica): 

Il promontorio di alta pressione si ergerà sull'Europa occidentale, interessando in parte i settori occidentali italiani e il nord. Su queste zone si avrà tempo complessivamente buono e più caldo. 

Le regioni meridionali e il versante adriatico probabilmente non godranno di questa fortuna e resteranno alle prese con condizioni un po' instabili e non calde, stante una blanda depressione centrata tra lo Ionio e la Grecia. 

A seguire, lo scenario ufficiale del modello europeo mostra un'alta pressione tutt'altro che solida nella prima settimana di giugno. Ecco la situazione prevista per martedi 4 giugno: 

Le regioni settentrionali e centrali tornerebbero tra le grinfie delle correnti perturbate nord atlantiche che muoveranno le fila di una nuova perturbazione foriera di rovesci e temporali. L'alta pressione se ne starebbe "di quinta" sul vicino Atlantico, senza intervenire in maniera decisa sullo Stivale. 

Solo sul finire della prima settimana di giugno potrebbe esserci un nuovo tentativo di allungo dell'anticiclone delle Azzorre verso il Mediterraneo; ecco la situazione prevista per venerdi 7 giugno: 

L'espansione dell'alta pressione verso levante rischierà nuovamente di essere debole e mal supportata in quota. Ne riparleremo. 

Visualizza le previsioni dettagliate per la tua città: 

>>> ROMA
>>> MILANO
>>> NAPOLI

www.meteolive.it

LEGGI ANCHEwww.meteolive.it/news/In-primo-piano/2/le-controanalisi-del-modello-europeo-l-alta-pressione-sar-davvero-cos-debole-/79321/


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum