Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lo chiedo a MeteoLive...

Ecco alcune delle domande più interessanti che ci sono state poste in questi mesi

In primo piano - 17 Ottobre 2009, ore 09.42

Stefano Santellani chiede cosa sia "l'effetto favonico". Risponde Alessio Grosso: senza entrare troppo nei dettagli tecnici, si definisce effetto favonico l'effetto determinato da una corrente d'aria sul versante sottovento ad una montagna. In pratica ogni volta che una massa d'aria incontra un rilievo è costretta a risalirlo, scaricando gran parte della sua umidità. Raggiunto il vertice del monte, comincerà la discesa che comporterà la dissipazione dell'umidità residua e l'instaurarsi di una corrente favonica, tanto più sviluppata, quanto più intensa sarà la corrente che ha investito la montagna. Il termine favonico è un aggettivo derivante dal nome del vento di caduta: favonio, altrimenti detto foehn o chinook sulle Montagne Rocciose. Una situazione favonica determina tempo mite e generalmente soleggiato con aria secca e limpida. Il foehn dunque genera un riscaldamento, (fino ad un grado ogni 100 m, esaurita l'umidità in esso contenuta), ciò è dovuto all'effetto di attrito e compressione che si verifica con la caduta della massa d'aria dalle vallate alpine verso il fondovalle. Tuttavia se l'aria è in arrivo è di origine polare, si tratterà di favonio freddo, tanto che, cessato il vento, si rivelerà interamente la caratteristica della massa d'aria affluita. Quando il favonio investe il versante nord-alpino, è sempre piuttosto caldo perchè dal Mediterraneo non può che affluire aria decisamente mite: l'ulteriore riscaldamento generato dalle discendenze della corrente verso il fondovalle alpino è tale da innalzare in poche ore la temperatura anche di 15°C, provocando il repentino scioglimento delle nevi, specie all'inizio della primavera ed anche valanghe di neve fradicia. Comunque l'effetto favonico sulle città del nord-ovest ha un effetto benefico sull'aria perchè la ripulisce dagli inquinanti. Lo scarto termico tra due versanti alpini è generalmente di 10°C in questi casi, cosicchè se a Como ci sono 15°C, sappiamo che a Lucerna, in Svizzera potrebbero esserne solo 5°C, e mentre a Como splenderà il sole e soffierà un vento tiepido, oltralpe pioverà e nevicherà. Alessio Grosso

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.25: A30 Caserta-Salerno

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Sarno (Km. 36,2) e Palma Campania in direzione Caserta dalle 2..…

h 22.20: A30 Caserta-Salerno

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Nocera Pagani (Km. 40) e Sarno (Km. 36,2) in direzione Caserta..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum