Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Live: nuova emissione del modello americano, arriva sto "benedetto" inverno?

Tra poco in diretta direttamente su MeteoLive.it

In primo piano - 21 Gennaio 2014, ore 11.07

Ore 11.07: la redazione è riunita per commentare il nuovo run ufficiale del modello americano global forecast system.

Ore 11.09: innanzitutto viene ridimensionato il peggioramento tra giovedì e venerdì mattina su diverse zone del nord. Colpite Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, nord-ovest Sardegna, Umbria e Lazio tra giovedì pomeriggio e le prime ore di venerdì, con quota neve sui 600-700m sull'Appennino emiliano, 900m sul Liguria, 1100m sul Toscano. 

Ore 11.11 in ombra pluviometrica il resto del nord, saltata anche gran parte della Lombardia, rispetto alla precedente emissione...

Ore 11.13: all'alba di venerdì 24 ecco l'approfondimento di un minimo depressionario al suolo a ridosso del centro Italia di 1005hPa con coinvolgimento anche del settentrione, ma limitatamente al nord-est e all'Emilia-Romagna. Maltempo dunque al centro e sul nord-est, quota neve in collina su nord-est ed Emilia-Romagna, ma anche su nord Toscana, oltre 800-1000m sul resto del centro.

Ore 11.14: sempre venerdì mattina 24 gennaio si appronfondisce la depressione sull'Italia centro-settentrionale per il contributo di aria fredda con ramo occluso freddo che si muove a ritroso e si prende quasi tutto il nord, specie fascia di pianura e nevicate in abbassamento sino a 200-300m sul settentrione con rovesci nevosi possibili anche in pianura, visto il sensibile calo dei geopotenziali e l'avvezione fredda in atto.

Ore 11.16 intanto si abbassa sino a 500-600m anche la quota neve sul centro Italia nel corso della mattinata di venerdì 25. Evoluzione davvero tutta da seguire....

Ore 11.17: il maltempo entro la mattinata di venerdì 24 raggiunge anche la Campania e nel pomeriggio si estende anche a gran parte del meridione con rovesci, temporali sparsi e anche un calo del limite delle nevicate sino a 1200-1300m in Appennino. Vento in rinforzo ovunque, freddo moderato e umido al nord e al centro. Migliora intanto nel corso del pomeriggio la situazione sul nord-ovest, raggiunto per qualche ora dalla ritornante. Quadro previsionale che comunque convince poco, ma i commenti li riserviamo a dopo....

Ore 11.19: nella notte su sabato 25 insisterà ancora il vortice depressionario con tanta neve sull'Appennino emiliano, su Carnia e Tarvisiano in Friuli e fiocchi possibili anche in pianura sull'Emilia, Bologna compresa. Intanto ancora maltempo su isole e tutte le regioni tirreniche, più attenuato in Adriatico, neve sui versanti tirrenici degli Appennini tra i 400m a nord sino a 900m a sud. 

Ore 11.22: tra la notte su sabato 25 e le prime ore del mattino maltempo intenso su tutto il centro-sud con neve tra 300 e 800m in Appennino, ancora moderato sul nord-est e sull'Emilia-Romagna con neve sino a 200-300m ma fiocchi sino in pianura probabili in Emilia. Freddo moderato ma tempo asciutto sul nord-ovest con schiarite.

Ore 11.23 nel corso della mattinata di sabato 25 migliora sul nord-ovest e versanti centrali tirrenici, maltempo al sud e sul medio Adriatico con neve sino a 500-700m, temperature in calo al sud. 

Ore 11.25 domenica 26 ultimi rovesci al sud con neve in Appennino oltre i 700m, tendenza a miglioramento, altrove ampie schiarite. Non farà freddo nelle ore diurne, ma solo un po' nottetempo.

Ore 11.27: prime ore di lunedì 27 arriva una autentica tempesta sulle Isole Britanniche con minimo di 945hPa e venti folli. Dove andrà a finire? Intanto sull'est europeo si rinforza la figura anticiclonica termica russa. 

Ore 11.29: la grande depressione piazza prima un minimo sottovento alle Alpi sul Ligure, poi smette di ruotare all'impazzata e punta ad inserirsi al centro del Continente, sfonderà anche nel Mediterraneo entro martedì 28?

Ore 11.32: intanto l'anticiclone russo-scandinavo è sempre lì a far da blocco alle correnti da ovest, deviandole verso di noi, mentre l'azzorriano, grasso come non mai, tende a puntare un po' verso nord, ma non convince l'inserimento della ex tempesta britannica sulla Francia, appare molto indebolita.

Ore 11.34: l'emissione stenta ad aggiornarsi e allora facciamo un breve commento: sembra decisamente interessante la depressione che si formerà venerdì 24 a cavallo tra nord e centro Italia, mentre rispetto all'affondo del 27-28, come già nel run precedente, si evidenzia uno spompamento forse eccessivo della grande depressione atlantica in arrivo per lunedì 27 sul Regno Unito e in "landfall" sulla Francia. Run comunque non molto dissimili e tenuta del freddo sull'est europeo.

Ore 11.40: mercoledì 29 la depressione sfonda sull'Italia e si porta dietro anche il freddo accumulatosi ormai sul centro Europa, doppio minimo, situazione molto interessante, maltempo che si intensifica su regioni centrali e Sardegna, ancora neve in Appennino a quote basse: 500-600m. Freddo abbastanza importante al nord, ma senza neve ancora. 

Ore 11.43: siamo a giovedì 30 la depressione fa perno sull'Italia centro-meridionale, richiama Scirocco sul meridione, ma resiste un freddo moderato al centro che favorisce abbondanti nevicate in Appennino sino a 500-600m, neve in arrivo anche su nord-est ed Emilia-Romagna, con limite a 200-300m...

Ore 11.45: nella notte su venerdì 31 la depressione risale verso nord-est ma salta il nord-ovest italiano che rimane con freddo secco ma senza neve in pianura, ancora neve sull'estremo nord-est a quote molto basse e sull'Appennino centrale a quote basse, intanto forti nevicate si apprestano a colpire Croazia, Austria, Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia. Da notare però il freddo del grande nord, che risucchiato parzialmente dalla poderosa depressione, tenta di guadagnare terrento verso il centro Europa, emozionante run...

Ore 11.48: la redazione ritiene corretto fermare qui l'analisi. Dopo le 240 ore in una simile situazione l'attendibilità della corsa scende in modo esponenziale. Si conferma comunque il doppio episodio dai connotati invernali atteso sull'Italia tra il 23 e le prime ore di sabato 26 e poi quello di fine mese. Appuntamento alle 17 con una nuova corsa del modello americano. Altri commenti dei nostri previsori seguiranno in giornata.

 



 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum