Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Linea di tendenza meteo nazionale sino ai primi di febbraio

Ben poco da fare contro la forza della corrente a getto e soprattutto contro l'anomala presenza dell'anticiclone subtropicale nel Mediterraneo.

In primo piano - 22 Gennaio 2016, ore 09.57

Il vortice polare troposferico è ancora in grande forma e determina una accelerazione della corrente a getto, quel fiume d'aria che corre attorno ai 10km, ne deriva un tempo variabile sull'Italia, senza un vero peggioramento, sia perché le ondulazioni delle correnti risultano modeste, sia per il costante disturbo arrecato dalla più grande anomalia barica degli ultimi 35 anni: l'invasione prolungata dell'anticiclone subtropicale nel cuore del Mediterraneo in molte stagioni dell'anno e in molte anni.

Abbiamo voluto mostrarvi l'andamento previsto attraverso le mappe spaghetti che riassumono quanto mostrato dai modelli in un grafico che mostra l'andamento delle temperature e la possibilità delle precipitazioni in tutte le 20 corse proposte dal modello americano.

Si nota subito per il nord il netto rialzo dei valori termici alla quota indicativa dei 1500m, senza che questo si accompagni a precipitazioni significative, peraltro segnalate nel corso della prossima settimana tra martedì 26 e mercoledì 27 e in seguito anche per venerdì 29, fenomeni peraltro deboli, spesso legate a pioviggini o piovaschi, con apporti nevosi scarsi anche ad alta quota sulle Alpi.

La fase mediamente calda potrebbe protrarsi almeno sino ai primi di febbraio.

Ben poca differenza nella mappa prevista per il centro Italia che sperimenterà un nuovo imbarazzante sopra medio termico in un contesto di nuvolaglia sulle regioni tirreniche e di maggiore soleggiamento in Adriatico, eccezion fatta per domenica 24 quando potrebbe esserci qualche rovescio su Marche ed Abruzzo.

Anche qui per venerdì 29 si scorge qualche modesta precipitazione, più probabile sulla Toscana e sul Tirreno. Per il resto nulla di fatto.

Non molto dissimile sotto il profilo termico il grafico del sud ma qui il rialzo termico risulterà nel complesso un po' meno marcato e dai primi di febbraio si nota una maggiore probabilità di precipitazioni.


 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.59: SS3bis Bis tiberina (e45)

rallentamento

Traffico rallentato, traffico intenso nel tratto compreso tra 1,196 km dopo Incrocio Ospedalone-San..…

h 15.57: SS202 Triestina

coda incidente

Code, incidente a 665 m prima di Incrocio Trieste-Via Servola (Km. 35) in direzione Incrocio Padr..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum