Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Linea di tendenza del tempo in Italia: il responso degli "SPAGHETTI"

Analizziamo la linea di tendenza del tempo per i prossimi giorni al nord, al centro e al sud con il metodo degli "spaghetti".

In primo piano - 30 Dicembre 2013, ore 11.20

In questa sede tenteremo di tracciare una linea di tendenza per i prossimi quindici giorni su tutto il nostro Paese.

L'inverno si farà vivo oppure bisognerà ancora aspettare? Per avere risposte più attendibili interpelliamo un diagramma completo che tenga conto non solo del run ufficiale, ma anche delle cosiddette "corse alternative" che il modello americano periodicamente ci propone.

Quelli che vedete sono chiamati "spaghetti" e riassumono tutte le corse del modello, compresa ovviamente quella ufficiale.

La corsa ufficiale è rappresentata dalla linea verde. Le linee a metà grafico sono le temperature a 1500 metri di quota e la linea rossa è la media. I picchi che si notano più in basso sono invece le precipitazioni. Più i valori sono alti, più le piogge (o le nevicate) sono probabili e intense. Il punto geografico di riferimento del primo diagramma è la città di Milano.

Cosa notiamo? Dopo un brevissimo periodo asciutto e con temperature in media, ecco due nuove perturbazioni, la più intensa sembra collocarsi tra sabato 4 e domenica 5 gennaio, il tutto in un contesto solo relativamente freddo ( nevicherà solo sulle Alpi). Successivamente, il quadro termico resterà al di sopra della media, mentre sul lungo i cluster termici tendono ad aprirsi, segno di notevole incertezza previsionale nel campo delle temperature. In pratica, verso la fine della prima decade qualcosa potrebbe effettivamente cambiare. 

 Il punto geografico di riferimento del secondo diagramma è la città di Roma.

Cosa notiamo? Tre perturbazioni in azione in prossimità della Capitale. La prima tra oggi e domani mattina, la seconda tra giovedì e venerdì, mentre la terza ( più intensa) agirà nel periodo dell'Epifania.

Le temperature, inizialmente vicine alla norma, tenderanno a rialzarsi tra giovedì e venerdì, per poi scendere temporaneamente nel prossimo fine settimana. Seguirà un periodo con temperature di nuovo sopramedia, mentre nel lungo ecco l'incertezza previsionale con l'apertura quasi a ventaglio dei cluster termici, il tutto ancora accompagnato da buone precipitazioni.

 Il punto geografico di riferimento del terzo diagramma è la città di Bari.

Cosa notiamo? Beh, qui la "pratica invernale" è davvero complicata.

Balza subito all'occhio il forte sopramedia termico previsto per i primi giorni del nuovo anno, fino a 10° in più sui valori normali per questo periodo ( davvero tanti!). Qualche pioggia sarà possibile, ma per vedere qualcosa di maggior interesse in campo invernale dobbiamo spingerci verso la fine della prima decade di gennaio. Qui l'incertezza previsionale aumenta in maniera quasi esponenziale e allora forse l'inverno potrebbe dire la sua sia nel campo delle temperature che sotto il profilo precipitativo. Servirà però ancora tempo...


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.07: A14 Ancona-Pescara

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa ripristino incidente nel tratto compreso tra Pedaso (Km. 288,1) e Grottam..…

h 09.06: A56 Tangenziale Di Napoli

incidente

Incidente a Barriera Napoli Est (Km. 19,6) in direzione allacciamento diramazione Capodichino da..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum