Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le ultime novità sul Vortice Polare

Sembra confermata a grandi linee la traccia indicata nella giornata di ieri; vediamo allora di aggiungere qualche particolare interessante a quanto già esposto.

In primo piano - 24 Febbraio 2004, ore 11.50

Un profondo vortice si sta lentamente posizionando sulla Norvegia, in prossimità dei fiordi più occidentali; l’anticiclone delle Azzorre invece continua a rimanere ben saldo nella posizione assunta ormai da giorni, poco a sud dell’Islanda. Sarà proprio la collaborazione fra queste due figure bariche di opposta natura ad agevolare la graduale discesa del Vortice Polare in direzione dell’Europa settentrionale e centrale entro i prossimi 2-3 giorni; difatti lo stretto canale presente fra i due colossi “antagonisti”, servirà per sospingere aria sempre più fredda dal Mare di Norvegia in direzione delle Isole Britanniche, della Francia e della Spagna, attivando così sulle nostre regioni correnti inizialmente umide da ovest o sud-ovest. Nella seconda fase del peggioramento invece gli impulsi di aria fredda che continueranno a formarsi in seno al grande ciclone, riusciranno a sfondare fin sul Mediterraneo, entrando dalla Porta di Carcassona o addirittura dalla Valle del Rodano, dando vita a depressioni che richiameranno ingenti quantità di aria artica verso l’Italia, soprattutto nel prossimo fine settimana. Ma per quale motivo è così importante la presenza del Vortice Polare sull’Europa? Perché riesce a raffreddare l’aria in quota come nessun’altra figura barica è in grado di fare, pertanto il suo passaggio sulle nostre regioni potrebbe significare tempo estremamente instabile; con le condizioni di temperatura previste fra sabato e domenica l’instabilità si potrebbe tradurre anche in rovesci nevosi con valori termici al suolo superiori agli 0°C anche di diversi gradi. Insomma alla fine della settimana ci potrebbe attendere uno scampolo di inverno molto dinamico e capace di regalare fenomeni meteorologici suggestivi; tuttavia al pari di ieri esiste ancora il rischio che il flusso di aria fredda in parte vada a sfociare troppo ad ovest, permettendo al risalita di correnti umide e più miti di quanto ci attendiamo adesso, almeno al centro-sud. Seguite quindi i nostri aggiornamenti, cercheremo di informarvi su tutte le novità degne di nota.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum