Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

LE SQUADRE IN CAMPO: c’è un dominatore in Europa?

Due grandi figure bariche si stanno sfidando sui cieli dell’Europa centrale

In primo piano - 25 Novembre 2002, ore 10.11

Ormai è una lotta fra “titani”; infatti stiamo assistendo ad una vera e propria battaglia fra il ciclone “Victoria”, forte di numerosi minimi depressionari, e l’anticiclone dinamico sull’Europa orientale. Questo scontro ha portato venti di Scirocco inizialmente secchi, poi sempre più umidi e carichi di instabilità su tutta la Penisola. In particolare adesso un lungo sistema frontale sviluppato dal Belgio all’Algeria sta raggiungendo lo stadio di completa maturità, pertanto nelle prossime ore c’è da attendersi la formazione ed il conseguente approfondimento di nuove depressioni sul Mediterraneo. Oltretutto dal Marocco continua ad affluire aria fresca atlantica a tutte le quote verso est, il che non fa altro che alimentare ulteriormente tutto il sistema. In poche parole appena ad ovest dell’Italia è presente una intensa perturbazione che sta tentando in tutti i modi di conquistare terreno verso levante, come è naturale che sia. Ma l’opposizione dell’anticiclone europeo è notevole ed ostinata; addirittura nelle prossime 24 ore il ramo caldo presente fra Sardegna e coste algerine, dopo una temporanea traslazione verso nord-est, potrebbe essere respinto a più di 50 km ad occidente rispetto alla posizione attuale. Anche se sembra strano, possiamo dire che "per fortuna" la depressione non mollerà la presa e troverà un’altra via di uscita entro domani pomeriggio; infatti come accennato qualche giorno fa, “Victoria” aggirerà l’anticiclone spezzandosi in due: il minimo sul Belgio andrà velocemente in direzione nord-est, dove troverà il terreno già “battuto” da altre depressioni; l’altro ciclone, quello in formazione sulle coste algerine, punterà dapprima la Sardegna per punzecchiare un po’ l’alta pressione, ma poi scivolerà verso la Sicilia, dove fra domani e mercoledì genererà diversi temporali. Bisogna però porre attenzione ad un altro fatto: anche se il ciclone si sdoppia, il sistema frontale collegato non farà lo stesso: di conseguenza il nord continuerà a risentire di piogge abbondanti ancora per diverse ore, almeno fino a che il minimo mediterraneo non sarà arrivato sul Canale di Sardegna, facendo cessare le intense correnti di Scirocco. Fra giovedì e venerdì cosa accadrà? La depressione d’Islanda tornerà per qualche giorno a spadroneggiare sull’Atlantico, mentre l’anticiclone dinamico si ritirerà ormai fiaccato verso il Mar Nero; nel frattempo la parte settentrionale della depressione “Victoria”, ormai sulla Polonia, tenderà a richiamare aria gelida dalla Scandinavia verso l’Estonia, dando modo all’anticiclone russo-siberiano di cominciare ad estendersi verso sud-est…

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.47: A25 Torano-Pescara

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Allacciamento A24 Roma-Teramo (Km. 72) e Avezzano (Km. 88,1) in en..…

h 07.44: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli (Km. 31..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum