Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le regioni di Mezzogiorno soffriranno il caldo ancora per un po'

Giungiamo nell'apice di questa fase calda portata dall'anticiclone subtropicale; le regioni del nord quasi non se ne accorgono, quelle del sud "vanno a fuoco".

In primo piano - 9 Giugno 2019, ore 09.30

In una manciata di giorni, da una fresca primavera siamo passati ad una calda estate, le regioni del meridione stanno facendo i conti con una forte ondata di caldo che compare un po' a sorpresa. Troviamo infatti un'onda anticiclonica che, dopo lungo tempo, riporta sul Mediterraneo masse d'aria di origine subtropicale continentale, le più calde in assoluto per le nostre latitudini. Il rialzo più deciso della colonnina di mercurio si manifesta soprattutto nelle zone interne e lontane dal mare. Un sole rovente splende su tutte le regioni centrali e meridionali e la differenza con i valori che si stanno registrando al nord, si fa ancora più evidente. Ecco la previsione del modello americano sulle temperature al suolo previste domani, lunedì 10 giugno:



 

Sul Mezzogiorno il caldo intenso non abbandonerà il terreno con molta facilità; nel corso della prossima settimana, mentre le regioni del centro e soprattutto del nord, potranno essere influenzate marginalmente da una circolazione fresca atlantica, l'angolo meridionale italiano resterà ancora influenzato dall'anticiclone africano che subirà pochi spostamenti rispetto alla situazione attuale. Il caldo è previsto verificarsi in concomitanza col periodo dalle giornate più lunghe dell'anno, una combinazione che potrebbe innalzare la colonnina di mercurio fino a valori davvero considerevoli.

Scendendo infatti nel dettaglio, l'evoluzione mostrata dai modelli nel medio termine, mette in risalto due distinte avvezioni d'aria calda conquistare il Mediterraneo centro-orientale; la prima di queste raggiunge proprio oggi l'apice di massima forza, la seconda avvezione è invece prevista manifestarsi tra giovedì 13 e venerdì 14 giugno, accompagnata da temperature elevate. L'onda anticiclonica prevista dal modello americano per il prossimo giovedì:



Tornando su più brevi distanze, un cenno all'evoluzione prevista nella giornata di domani, lunedì 10 giugno, viene previsto lo sviluppo di una circolazione di bassa pressione sull'ovest Europa, la quale porterà un maggiore contributo instabile sulle regioni di nord ovest, con un incremento nel rischio di temporali. Al centro e dal sud ci attendiamo ancora il proseguimento della fase calda con temperature elevate e cieli in gran parte sgombri da nubi. Picchi paricolarmente elevati nell'entroterra di Sicilia e Sardegna, Puglia e Basilicata.

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum