Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le perturbazioni si tamponano, ecco servito il maltempo marzolino

Due masse d'aria completamente diverse si daranno appuntamento sull'Italia intrecciandosi in un abbraccio perturbato che ci condurrà fino al weekend. E non è escluso il ritorno della neve a quote basse nella seconda fase.

In primo piano - 3 Marzo 2009, ore 09.43

Partono entrambe da molto lontano: sono le due masse d'aria principali che si daranno appuntamento sullo Stivale andando in collisione a metà settimana. La prima ha origini tiepide e umide afro-mediterranee, ha già abbracciato con il suo respiro la nostra Penisola e seguiterà a inviare corpi nuvolosi spargendo qua e là un po' di pioggia ma senza eccessi. La seconda parlerà invece la dura lingua groenlandese e si forgerà di recenti origini artiche con successivo scorrimento marittimo. Proprio il lungo tratto di mare che dovrà attraversare ne stempererà un po' la severità iniziale ma la stessa manterrà comunque una buona dose di cattiveria. I due "titani", non vigendo in atmosfera un codice che obblighi a dare precedenza a chi proviene da destra, verranno in collisione proprio sull'Italia tra mercoledì e giovedì. Ne conseguirà un marcato ulteriore peggioramento del tempo e le pioggerelle si trasformeranno in precipitazioni estese e a tratti abbondanti se non addirittura a carattere di rovescio o di temporale, come nel caso delle coste tirreniche. L'alito più freddo che sopraggiungerà dall'oceano si mangerà via via l'aria mite pre-affluita e causerà un graduale ma netto calo delle temperature e conseguentemente anche delle quote neve sulle nostre montagne. Non solo, ma nel caso di eventuali spunti temporaleschi non si escludono temporanei e isolati episodi di neve tonda fino a lambire quote molto basse al nord e tra Toscana, Umbria e Marche. Non ci resta che attendere i prossimi aggiornamenti per stilare una analisi tecnica che permetta di centrare l'obiettivo previsionale della fase apicale attesa tra mercoledì e giovedì e pervenire ad una prognosi corretta e soddisfacente per l'intero territorio nazionale. Continuate a seguirci.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum