Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le NEVICATE spunteranno come funghi dal 29 in poi? Guardate qui...

Dopo aver calcato i palcoscenici ufficiali, le carte neve si sono un po' rituffatti nelle corse perturbatrici dei principali modelli, proponendo però situazioni tutt'altro che impossibili.

In primo piano - 26 Gennaio 2015, ore 10.49

Un affondo artico così importante come quello previsto da giovedì 29 in poi non ha lasciato i modelli matematici indifferenti. Infatti eccoli proporre diverse soluzioni nevose alternative che ufficialmente anche il modello GME riprende per sabato 31 gennaio.

Le nevicate che vengono segnalate nascono dall'affondo di saccature nel cuore del Mediterraneo che partoriscono al suolo minimi depressionari carichi di neve, oppure si originano nel letto di correnti da nord-ovest ai margini dell'affondo freddo, dal quale però risucchiano aria fredda per poi tuffarsi nel Mediterraneo con il loro carico di precipitazioni nevose.

In alcune carte le nevicate emergono in modo chiaro e netto sul settentrione, accompagnate da termiche quasi perfette in quota e al suolo, in altre sembrano voler raggiungere anche le zone pianeggianti del resto d'Italia, Roma compresa.

Si tratterebbe lì di un martellante assalto di due o tre vortici consecutivi, forse un po' troppo, abituati come siamo ultimamente a ricevere neve con parsimonia.

In ogni caso tutte queste ipotesi, che ieri avevano parzialmente conquistato anche la ribalta ufficiale, non sono affatto da scartare, anche se oggi sia il modello americano che quello europeo non riescono a leggere nemmeno l'approfondimento di un solo minimo pressorio.

SI tratterebbe dell'ennesima occasione sprecata dell'inverno, l'ultima probabilmente prima che il febbraio si spinga troppo in là e si debba cominciare a parlare eventualmente dei classici "colpi di coda".

L'inverno deve far presto insomma, la primavera non è lontana, tuttavia l'attendibilità delle carte postate non è inferiore al 50-55% a livello di schemi barici al suolo, si sale al 75% per quanto riguarda la configurazione generale che vedrà comunque un afflusso di masse d'aria fredde sulla Penisola.
 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum