Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le foreste tropicali assorbono anidride carbonica in modo più efficiente di quanto ritenuto finora!

Le foreste delle zone temperate non sono al primo posto nell'assorbimento dell'anidride carbonica presente in atmosfera: a farla da padrone è la vegetazione tropicale.

In primo piano - 13 Marzo 2010, ore 10.51

Secondo una ricerca condotta dal National Center for Atmospheric Research (NCAR) di Boulder, in Colorado, confrontando dati atmosferici raccolti per alcuni decenni sull'intera area boschiva mondiale è risultato che circa il 40 per cento dell'assorbimento del biossido di carbonio precedentemente attribuito alle foreste temperate è in realtà da imputare alla vegetazione delle zone tropicali. Per anni uno dei più grandi misteri della climatologia ha riguardato la fine che fa il carbonio di origine antropica presente in atmosfera e che risulta dal mancato assorbimento dovuto alle deforestazioni. Dei circa 8 miliardi di tonnellate di carbonio emesse ogni anno, il 40 per cento si accumula nell'atmosfera e circa il 30 per cento viene assorbito dagli oceani. Si ritiene pertanto che siano gli ecosistemi terrestri, specialmente gli alberi, ad assorbire la quota rimanente. Da quanto risultava da precedenti studi a riguardo, ottenuti grazie all'elaborazione al computer dei dati riguardanti gli schemi di circolazione atmosferica e le misurazioni di biossido di carbonio effettuate poco al di sopra della superficie terrestre, le foreste più a nord dovevano assorbire circa 2,4 miliardi di tonnellate all'anno. Per contro, gli studi a terra hanno riscontrato la presenza soltanto della metà di tale quantità, lasciando gli scienziati alle prese con il problema del pozzo di carbonio mancante nel nord. Stephens e i suoi collaboratori hanno ora scoperto che gli ecosistemi tropicali rappresentano un polmone che assorbe anidride carbonica in modo più efficiente di quanto ritenuto finora: secondo alcuni precedenti modelli tali ecosistemi potevano emettere una quota netta di 1,8 miliardi di tonnellate di carbonio, in gran parte a causa del rilascio di tale elemento dovuto alla deforestazione, agli incendi e ad altre forme di distruzione. Secondo la ricerca di Stephens, tale quota andrebbe ridimensionata a soli 100 milioni di tonnellate.

Autore : Report Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.43: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Cattolica (Km. 143,9) e Riccione (Km. 135,4) in direzione Bolog..…

h 17.41: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Faenza (Km. 64,5) e Cesena Nord (Km. 9..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum