Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le falsità sul riscaldamento globale

Forse non tutti sanno che...

In primo piano - 27 Settembre 2013, ore 11.17

Da ormai molti anni si dibatte sui cambiamenti climatici indotti da comportamenti umani, relativi soprattutto all'immissione di anidride carbonica in atmosfera. Il governo italiano ha ritenuto l'uomo responsabile in larga misura di questo cambiamento, aderendo al Protocollo di Kyoto.

La scelta, che ci impegna (o dovrebbe impegnarci) in maniera significativa a ridurre le nostre emissioni di CO2 nell'ambiente, in realtà risulta piuttosto discussa, giacchè diversi scienziati del nostro Paese e nel mondo non ritengono che il ruolo dell'uomo sul clima risulti così marcata da giustificare tali sacrifici economici.

E' nata così una sorta di commissione alternativa sui cambiamenti climatici, definita N-IPCC, cioè Non-Governmental International Panel on Climate Change, la quale ha effettuato una analisi critica della letteratura scientifica e ha prodotto un rapporto importante già nel 2009 in cui si è evidenziato come sia la natura a governare il clima e non l'uomo, sottoscritta da ben 31.000 scienziati di tutto il Paese.

Una pubblicazione passata spesso sotto silenzio, snobbata in molti casi dai media, che paiono schierati con l'idea catastrofista e non certo in modo ingenuo e disinteressato. Tra questi 31.000 scienziati sono da annoverarsi anche ben 60 ricercatori italiani.

La Commissione dell'IPCC ha invece fatto credere che ben il 98% degli scienziati che si occupano di clima siano fermamente convinti delle gravi responsabilità dell'uomo in merito al suo cambiamento, in realtà gli scettici sono tanti, forse quasi quanti i catastrofisti.

Tralasciando il fatto che nella Commissione dell'IPCC non fanno parte solo scienziati, ma anche economisti e giuristi, incredibile è l'atteggiamento dell'ente governativo nei confronti della piccola era glaciale e del periodo caldo medievale, prima ben documentato e poi addirittura cancellato, sollevando critiche pesantissime da parte di molti scienziati. Oltretutto non quadra per l'IPCC come mai il periodo dell'optimum climatico medievale non sia stato caratterizzato da inondazioni e desertificazioni, pertanto la sua cancellazione appare di comodo.
 

In realtà l'esistenza della fase calda medievale e quella della piccola era glaciale sono state ampiamente dimostrate da numerose pubblicazioni, che tengono conto di numerosi parametri, tra cui la rigidità degli inverni, la piovosità nei periodo estivi, l'estensione dei ghiacci, la fioritura delle piante, l'analisi degli anelli degli alberi e molte relazioni e studi storici, che l'IPCC ha pensato di bene di cancellare con un colpo di spugna. 

Addirittura è stato documento come la temperatura della Pianura Padana durante il periodo dell'optimum climatico medievale fosse anche superiore di 2-3°C ai valori attuali e senza la densità abitativa odierna ovviamente. 

 
Inoltre l'intercettazione di un fitto epistolario di membri dell'IPCC che metteva in risalto il tentativo di falsificare i dati per rendere più efficace l'impatto sui governi e sull'opinione pubblica del riscaldamento globale indotto dall'uomo, ha gettato ulteriore discredito sulla Commissione.


Autore : Report di Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.46: A10 Genova-Ventimiglia

coda

Code per 1 km nel tratto compreso tra Bordighera (Km. 145,8) e Confine Di Stato (Km. 158,1) in di..…

h 08.38: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Nodo A1/A21 km 55 e Piacenza Nord (Km. 49,7) in direzione Milan..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum