Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le depressioni scelgono la via del basso Mediterraneo; ecco le conseguenze sull'Italia

Nei prossimi giorni i settori centrali ed orientali del Mediterraneo saranno interessati da una circolazione persistente d'aria molto tiepida e mite di derivazione subtropicale-oceanica; eccone le conseguenze sul nostro Paese.

In primo piano - 1 Aprile 2016, ore 17.10

Il tempo atmosferico italiano relativo a questa prima decade di aprile, sarà caratterizzzato dalla presenza frequente ed abituale di alcune circolazioni di bassa pressione, direttamente alimentate dall'aria fredda di origine nord-atlantica. Tuttavia verranno messe in gioco anche le correnti più miti di origine subtropicale africana che trascineranno con sè valori termici ben superiori alle medie stagionali.

Siamo infatti alle prese con quella che appare essere una crisi vera e propria della corrente a getto che agevola di fatto uno sprofondamento delle masse d'aria fredda oceaniche sul basso Mediterraneo e sul continente nord-africano.

Tale processo è in atto anche in questo istante, e favorisce un aumento della temperatura diffuso a tutto il Paese, particolarmente eclatante alle quote superiori, laddove lo zero termico è previsto in salita sino a quote prossime i 3000 metri anche sulle regioni settentrionali, con buona pace per gli ormai abbondanti accumuli di neve tuttora presenti sino a quote modeste, soggetti ad una inevitabile quanto inesorabile ablazione nei giorni a venire.

In tutto saranno due le depressioni "sprofondate" sul Mediterraneo nell'arco dei prossimi 7 giorni; la prima ci sta interessando attualmente ed è responsabile della risalita più consistente della temperatura che si verifica sul nostro Paese e sul Mediterraneo proprio in questo momento, la seconda prevista nella prima metà della prossima settimana (periodo compreso tra lunedì 4 e mercoledì 6) seguendo a grandi linee la stessa traiettoria di quella attuale.

Quest'ultima isolerà un secondo minimo vistoso di bassa pressione (cut-off) sui settori meridionali del Mediterraneo, pressappoco di fronte alle coste della Tunisia e dell'Algeria, portando qualche addensamento più compatto sulle regioni di Mezzogiorno e preservando sul resto del Paese, un profilo termico superiore alle medie stagionali.

Un cambiamento in chiave più fredda ed instabile, potrebbe infine intervenire dalla seconda metà della prossima settimana (giovedì 7 - domenica 10) attraverso l'ingresso più deciso in sede mediterranea, dell'aria fredda nord atlantica.

Da confermare.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.17: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Dalmine (Km. 169,8) e Capriate (Km. 162,7) in direzione Milano..…

h 01.06: TG-BO Tangenziale Di Bologna

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Bologna Casalecchio (Km. 0,8) e Bologna S.Lazzar..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum