Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le bizze di LORENZO: Atlantico, Irlanda o Isole Britanniche? Che confusione!

Ancora incerta la traiettoria finale di Lorenzo, che nel frattempo sarà diventato un normale ciclone extratropicale.

In primo piano - 30 Settembre 2019, ore 10.00

L'uragano Lorenzo ha raggiunto la sua massima potenza nella giornata di ieri, domenica 29 settembre, raggiungendo categoria 5 in uno specchio di Atlantico davvero insolito. Solitamente, gli uragani predilogono il settore ovest dell'Oceano per una questione di temperatura marina. Questo invece si è formato molto ad est ed ha raggiunto il massimo di intensità nella scala Saffir-Simpson nella mattinata di domenica; attualmente è in fase calante e lentamente si sta dirigendo verso nord. 

E' previsto agganciare il flusso atlantico alla fine della giornata di domani (martedi), quando verrà declassato a ciclone extratropicale. 

La traiettoria che seguirà successivamente è ancora oggetto di studio; il rischio che Lorenzo (ormai spompato) possa colpire le Isole Britanniche non è remoto e viene palesato sia dal modello inglese UKMO che dal canadese GEM. Ecco la mappa del modello canadese valida per la notte tra giovedi 3 e venerdi 4 ottobre: 

Secondo questo elaborato, l'ex uragano Lorenzo potrebbe svincolarsi dalla depressione madre presente in Atlantico e dirigersi più ad est verso le Isole Britanniche. Successivamente, la struttura ciclonica si indebolirebbe ulteriormente e punterebbe verso sud est in direzione della Germania, prima di dissiparsi completamente. L'Italia non verrebbe comunque interessata. 

Di diverso avviso (anzi quasi opposto) il MODELLO AMERICANO. Ecco la posizione dell'ex uragano Lorenzo nel medesimo lasso temporale, ovvero nella notte tra giovedi 3 e venerdi 4 ottobre: 

Rispetto al modello canadese, Lorenzo transiterebbe molto piu ad ovest senza svincolarsi dalla depressione madre. Successivamente, confluirebbe al suo interno facando accelerare il getto e promuovendo una rimonta dell'alta pressione sui settori meridionali europei, Italia compresa. 

Secondo questo modello, solo la parte ovest dell'Irlanda verrebbe interessata prima di confluire nella depressione oceanica. 

Infine il MODELLO EUROPEO, nel medesimo lasso di tempo, si pone quasi nel mezzo tra i due elaborati precedenti: 

Se avesse ragione il modello nostrano verrebbe interessata solo l'Irlanda e marginalmente il resto delle Isole Britanniche; l'evoluzione successiva sarebbe molto simile a quella americana, ovvero con l'inglobamento di Lorenzo nella grande depressione atlantica. 

Chi avrà ragione? Al momento riteniamo più credibile la tesi del modello europeo; naturalmente faremo il punto nella situazione nei prossimi giorni per valutare se ci saranno ulteriori colpi di scena. Continute quindi a seguirci! 

Previsioni dettagliate e specifiche per la tua cittàcontinuamente aggiornate:

>>> ROMA
>>> MILANO
>>> NAPOLI

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum