Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La traiettoria del fronte

Scopriamo il percorso che seguirà la perturbazione per entrare nel Mediterraneo.

In primo piano - 1 Aprile 2003, ore 09.43

Il sistema frontale in arrivo dalla Groenlandia è ormai disteso con il ramo freddo fra il Mare di Norvegia, la Scozia e l’Irlanda del Nord; su questo spicchio di Europa si stanno manifestando improvvisi ed intensi rovesci, seguiti da poderose raffiche di vento da nord e da un moderato calo delle temperature. D’altra parte tutto il sistema frontale è accompagnato in quota da un intenso ramo della corrente a getto polare che sta lentamente ruotando in senso orario per prepararsi ad entrare sul bacino centrale del Mediterraneo dal Golfo del Leone. Un così marcato e repentino cambiamento nel regime delle correnti d’alta quota sul Mediterraneo occidentale, agevolerà la formazione di una profonda depressione sui mari occidentali italiani nella giornata di domani, e di conseguenza c’è da aspettarsi che le precipitazioni, una volta cominciate, tendano a persistere su diverse regioni. Ma andiamo con ordine e più nel dettaglio, verificando passo dopo passo la traiettoria del fronte freddo: nella tarda serata odierna esso avrà ormai superato completamente il Regno Unito, tant’è che lo ritroveremo già sulla Francia settentrionale, alle porte di Parigi; in questa fase cominceranno a soffiare venti piuttosto forti da SW sull’arco alpino, mentre sulla Liguria ci potrebbe essere un primo aumento della copertura nuvolosa bassa. Durante la nottata il fronte continuerà a viaggiare spedito verso sud, arrivando in prossimità delle Alpi a metà della mattinata di domani; contemporaneamente la “coda” della perturbazione avrà abbordato i Pirenei, cominciando a creare le condizioni ideali per l’ingresso dell’aria più fredda dalla Valle del Rodano. In effetti nel primo pomeriggio di domani il Maestrale farà la sua comparsa sul Golfo del Leone, provocando la formazione di una depressione sul Mar Ligure ed accentuando i fenomeni che ormai saranno già presenti su gran parte delle regioni settentrionali , sulla Sardegna, la Toscana e l’Umbria; ci attendiamo anche Libeccio moderato o forte su tutte le regioni tirreniche. A causa della nascita della figura di bassa pressione e del suo sviluppo a tutte le quote (che gli darà le caratteristiche di vortice vero e proprio) la parte di fronte freddo distesa ormai sulle regioni nord-orientali e sulle centrali adriatiche rallenterà vistosamente, tendendo quasi a risalire verso nord; al contrario sul versante tirrenico e la Sardegna la spinta dell’aria fredda continuerà a far scendere il fronte, fino a che nella tarda serata di mercoledì non lo ritroveremo quasi alle porte della Sicilia. Il maltempo allora si estenderà anche su parte delle regioni meridionali, mentre sulle zone alpine un forte vento da nord comincerà a portare le prime schiarite sui rilievi più settentrionali. Per maggiori dettagli nella previsione vi rimandiamo ai prossimi articoli.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.45: A1 Firenze-Roma

catene snow

Neve nel tratto compreso tra Orvieto (Km. 451,4) e Allacciamento Diramazione Roma Nord (Km. 531)..…

h 02.45: A1 Diramazione Roma Nord

catene snow

Neve nel tratto compreso tra Barriera Di Roma Nord (Km. 3,6) e Svincolo Di Settebagni (Km. 19,4)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum