Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La Terra è veramente minacciata dagli asteroidi: conseguenze anche apocalittiche

Inquietanti riscontri dallo Spazio.

In primo piano - 9 Maggio 2006, ore 15.25

La notizia è di quelle che fanno clamore ed è stata riportata dal quotidiano "Il Sole 24 ore", curata da Luigi dell'Aglio che cita un rapporto dell'Ocse: "ci sono venti probabilità su cento che durante questo secolo la Terra sia colpita da un asteroide come quello che nel 1908 devastò la foresta siberiana della Tunguska, grande quanto il Lazio. Se cadesse nel Mediterraneo, un muro di onde anomale sradicherebbe ogni forma di vita dalle coste di tutto il bacino". L'Ocse avrebbe dato una strigliata a tutti i governi ricordando loro quanto il rischio sia concreto, invitandoli a non sottovalutare l'eventualità di un impatto anche tremendo con il nostro Pianeta. Se in effetti però questa ipotesi è molto rara, è invece possibile un impatto di media portata, comunque sufficiente a provocare sconvolgimenti geografici e climatici su vasta scala. L'Ocse lamenta mancanza di prevenzione in tal senso. Nessuno ha mai pensato ad un piano di evacuazione di massa nel caso ad esempio un grosso meteorite colpisse uno degli stati europei. La Terra è sempre stata bersaglio di asteroidi. La Luna, Marte e Mercurio ne portano ancora i segni. La Terra chiaramente no perchè i mutamenti climatici hanno cancellato questi segni. Marcello Coradini dell'energia spaziale europea prova a tracciare un quadro di media gravità: quella che prevede che il sasso abbia un diametro compreso tra i 30 e i 100 metri, come quello del 1908 in Siberia. Ecco quello che avverrebbe secondo Coradini: "l'esplosione avviene probabilmente prima che il corpo raggiunga il suolo, l'onda d'urto abbatte tutto nel raggio di centinaia di km." E nell'ipotesi estrema? "se un asteroide di 3-5 km di diametro investisse il pianeta, bisognerebbe mettere in conto un tremendo day-after. Tutto il gas, il vapore acqueo, la terra e la polvere che verrebbero scagliati nell'atmosfera, provocherebbero l'inverno nucleare. L'atmosfera, carica di acqua, diventa più opaca, la luce del sole non passa, la temperatura scende. L'intero pianeta potrebbe entrare in una fase di glaciazione e restarci parecchi anni. Senza cibo la società umana si troverebbe ad un passo dalla fine".

Autore : Report di Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.28: T1-TRF.Bia Traforo Del Monte Bianco

coda

Code a Piazzale Lato Francese (Km. 3) in direzione Courmayeur dalle 17:21 del 21 set 2018 Attes..…

h 17.28: R32 Raccordo Viterbo-Terni (rato)

coda

Code nel tratto compreso tra 1,489 km dopo Svincolo SS3 Bis Tiberina-Sgc. Orte-Ra (e45) (Km. 48,5)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum