Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La sorpresa di fine inverno? Ecco COSA succederà giovedì primo marzo

A partire dalla serata di mercoledì, una attiva perturbazione, un sistema frontale di tipo caldo, attraverserà di gran carriera il nostro Paese da sud verso nord. Ecco DOVE potrebbero concentrarsi le maggiori precipitazioni sotto forma di NEVE.

In primo piano - 26 Febbraio 2018, ore 19.10

Nelle prossime ore l'aria gelida di origine siberiana, dilagherà verso ovest, arrivando ad interessare persino il Regno Unito, la Francia occidentale ed in parte la Penisola Iberica. Proprio su quest'ultimo settore si verificherà l'aggancio della circolazione depressionaria attualmente presente a largo del Portogallo, in lento movimento verso gli approdi occidentali d'Europa. Quest'ultima, dopo aver ricevuto una corretta "dieta ricostituente" a base di aria fredda, punterà decisa verso il Mediterraneo centrale, laddove nelle ore centrali di mercoledì, andrà a costituire un sistema frontale di tipo caldo che separerà l'avvezione d'aria mite di origine mediterranea da quella ben più fredda affluita dai quadranti nord-orientali poche ore prima. 

Il sovrascorrimento dell'aria più tipieda ed umida sopra un cuscinetto freddo preesistente, rappresenta in assoluto il jackpot per la neve sulle regioni settentrionali, ove è prevista cadere dalla tarda serata di mercoledì, sino alla serata di giovedì. Previsti accumuli di diversi centimetri.

Proprio nell'ambito delle regioni settentrionali, i modelli stanno ancora valutando con attenzione la tenuta del cuscino d'aria fredda nei bassi strati, secondo le ultime elaborazioni, sembra che quest'ultimo sia in grado di resistere per tutta la durata dell'evento, garantendo un episodio nevoso "completo".

La neve cadrà anche sul Triveneto in pianura, nonostante il richiamo sciroccale. La massa d'aria affluita è talmente fredda che ci vorrà del tempo, almeno sino a venerdì, per arrivare a scalzare il cuscino freddo anche su queste zone. 

NEVE da addolcimento: a rischio anche alcuni settori del centro Italia. 

Su queste regioni l'aria mite di estrazione mediterranea riuscirà a prendere il sopravvento molto rapidamente, tuttavia, prima che lo Scirocco aggredisca completamente la colonna d'aria, alcuni settori potrebbero sperimentare qualche ora di neve sino al piano. Nelle prime ore di giovedì, tra queste località dobbiamo quindi segnalare le zone immediatamente interne della Toscana, dell'Umbria e forse del Lazio. Rapida girata in pioggia delle precipitazioni già nel corso di giovedì mattina. 

Ritorneremo in modo più dettagliato con nuovi aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.01: A14 Pescara-Bari

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra San Severo (Km. 528,6) e Foggia (Km. 554,1) in entrambe le di..…

h 02.01: A24 Roma-Teramo

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Vicovaro-Mandela (Km. 33,1) e Teramo (Km. 158,7) in entrambe le d..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum