Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La solita minestra meteo...

Il tempo europeo condizionato da un flusso di correnti occidentali miti per quasi tutta la terza decade del mese di novembre.

In primo piano - 17 Novembre 2017, ore 09.40

La terza decade del mese di novembre verrà caratterizzata da un flusso di correnti miti ma a tratti umide, dirette dall'Atlantico verso il centro Europa. L'Italia si troverà in parte protetta dall'alta pressione, ma di tanto in tanto ne verrà coinvolta.

Il coinvolgimento si manifesterà soprattutto quando tali correnti onduleranno maggiormente, favorendo il classico richiamo di aria umida dal mare, che sa tanto di cieli grigi, ben pochi fenomeni e tanta mestizia, perché coincideranno anche con due giornate particolarmente brevi, come lo sono quelle del tardo autunno.

Naturalmente con questo tipo di correnti a dominare la scena, il freddo invernale non si farà vedere, come è accaduto per larghi tratti invernali dagli anni 90 ad oggi.

I meno giovani sicuramente ricorderanno certi inverni caratterizzati proprio da questo tipo di schemi barici per settimane: al massimo al nord si sperimentava qualche pioviggine in pianura, qualche piovasco in Liguria, anche solo nubi medio alte sulle Alpi e nessun fenomeno di rilievo.

L'alta pressione saliva e scendeva di qualche grado di latitudine, ma cambiava ben poco: quando saliva prevaleva la nebbia, quando scendeva al massimo transitava la coda di qualche perturbazione al nord.

Si tratta insomma della "solita minestra" per giunta riscaldata, mentre mancano all'appello quegli scambi di calore importanti lungo i meridiani, che tanto contribuiscono a rendere la stagione vibrante e dinamica, quelle poche volte che ancora riescono ad imporsi.

Il vortice polare negli ultimi anni pare essersi rafforzato e così la corrente a getto, a dispetto di chi vedeva come conseguenza del riscaldamento globale un suo indebolimento con un tempo invernale senza un regista e con colate gelide dal Polo più frequenti. Sta accadendo l'esatto opposto. Tutto continua così da parecchio, eccezion fatta per qualche stagione più "fortunata" ma ormai sempre più rara.

A questo punto aspettiamo dicembre...
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum