Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La sfuriata temporalesca tra venerdì e sabato: dove colpirà?

Un ingresso di potenza non trascurabile.

In primo piano - 19 Giugno 2018, ore 10.16

Correnti fresche e secche in quota da NNW, correnti inizialmente calde, umide e tese da est nei bassi strati, poi vieppiù fresche. Uno shear, cioè una variazione dei venti con la quota non trascurabile, tenendo conto anche dell'energia a disposizione dopo giorni di relativa calma atmosferica.

Il Veneto e il Friuli Venezia Giulia, poi anche gran parte dell'Emilia-Romagna e del medio Adriatico si preparano ad un venerdì 22 giugno che potrebbe riservare anche temporali di forte intensità, grandinigeni e caratterizzati da fortissime raffiche di vento.

Comincerà il Friuli Venezia Giulia sin dal mattino a sperimentare i primi violenti acquazzoni, poi toccherà al Veneto, all'est della Lombardia, all'Emilia orientale e alla Romagna.

Non è escluso che lungo la linea di costa possano formarsi fenomeni vorticosi (trombe marine in grado di raggiungere il litorale).

Verso sera sfondamento rapido dei fenomeni verso Marche ed Abruzzo, forse anche su Umbria orientale e Lazio interno; nel contempo l'intensa ventilazione orientale umida nei bassi strati genererà nubi basse anche sulle pianure e la fascia prealpina del nord-ovest; a contatto con i rilievi potrebbe esserci anche la formazione di nubi cumuliformi per sollevamento forzato con annessi rovesci.

Le temperature caleranno dapprima sul Triveneto, specie laddove interverranno grandinate, poi sul resto del nord e sul medio Adriatico, ancora a secco il resto del Paese e senza importanti variazioni termiche.

Tra la serata e la notte su sabato probabile sfondamento dei temporali anche su Molise e Puglia. Sabato mattina nuvolaglia residua in Valpadana, ancora instabilità al centro e al sud, dapprima sui versanti adriatici, poi dal pomeriggio in localizzazione tra Lazio e versanti tirrenici del sud, oltre che sulla Lucania.

Le temperature caleranno ulteriormente ovunque sino a domenica mattina. Le Isole Maggiori e la Toscana non dovrebbero sperimentare fenomeni.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum