Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La sfuriata temporalesca di venerdì 6 ottobre: dove pioverà? (Mappe)

Colpite le regioni nord-orientali, poi il medio Adriatico e infine il meridione.

In primo piano - 3 Ottobre 2017, ore 09.38

Il fronte freddo valicherà le Alpi con fatica nella notte tra giovedì e venerdì, determinando temporali sulle Venezie, l'est della Lombardia, poi l'Emilia-Romagna.

In mattinata insisterà soprattutto tra Romagna, Marche, Abruzzo, Umbria e zone interne di Toscana e Lazio; su Marche ed Abruzzo il modello ad area limitata sviluppato sui dati del modello europeo, segnala la possibilità di autentici nubifragi, associati a grandinate e colpi di vento.

I fenomeni nel corso della giornata si muoveranno poi alla conquista del meridione, dove giungeranno nel corso del pomeriggio-sera.

Nel frattempo al nord e sulle centrali tirreniche la situazione sarà già ampiamente migliorata, anche se la disposizione delle correnti al suolo fa pensare al rientro di nubi basse da est nel cuore della Valpadana con diminuzione delle temperature anche sensibile.

Dalla serata, dietro all'impulso freddo, si attiverà un flusso di correnti in quota da NNE che andrà a determinare ulteriore instabilità su medio Adriatico e meridione, almeno sino alla mattinata di sabato.

Nel frattempo nelle zone libere da nubi e riparate dal vento le temperature notturne caleranno di diversi gradi, anche se l'aria fredda naturalmente si farà sentire anche e soprattutto in quota, sia nelle Alpi che lungo la dorsale appenninica del centro.

Solo da sabato pomeriggio è atteso un miglioramento anche sulle regioni più esposte al flusso nord-orientale, pur in un contesto ancora variabile e foriero di rovesci residui.

Il flusso settentrionale concentrerà anche della nuvolosità a ridosso delle zone alpine di confine con Svizzera ed Austria e tra alta Valtellina e vallate superiori dell'Alto Adige potrebbero verificarsi deboli o moderate nevicate sin verso i 1200m.

Notate come sulla regione balcanica finiscano per concentrarsi i fenomeni più insistenti e continui.

Seguite comunque tutti i prossimi aggiornamenti per cogliere eventuali variazioni nella dinamica della fenomenologia.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum