Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La "scodata" temporalesca del 20-22 luglio: ecco le ultime novità

Interesserà soprattutto Alpi e Triveneto, ma con riflessi anche sul resto del settentrione e, forse, nelle zone interne del centro e il sud Appennino.

In primo piano - 15 Luglio 2012, ore 11.15

 L'avevamo anticipato qualche giorno fa http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Possibile-nuovo-guasto-al-nord-tra-il-20-ed-il-22-luglio-/38059/ e http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Si-smorzano-i-toni-del-peggioramento-previsto-tra-il-20-ed-il-22-luglio/38079/, e ora siamo andati a vedere che novità ci propongono le ultimissime simulazioni. Orbene la perturbazione attesa tra il 20 e il 22 luglio al nord c'è ancora e si inserisce entro un'ampia ondulazione della Corrente a Getto, dunque difficilmente farà significativi passi indietro. 

Resta da vedere però in concreto la fenomenologia che ci aspetta, come sempre piuttosto irregolare in questi casi di piena estate. Al momento pare probabile un'interessamento più diretto da parte di rovesci e temporali del settore alpino e del Triveneto, soprattutto venerdì 20 e sabato 21. Ciononostante potranno verificarsi alcuni spunti temporaleschi anche sulle altre regioni del settentrione, pur se gli stessi risulteranno meno probabili sulle coste della Liguria.

Il salto che compirà l'aria fresca a seguito del fronte richiamerà venti di Libeccio che potranno agevolare qualche spunto temporalesco di richiamo anche sulle zone interne di Toscana, Umbria e Lazio nella giornata di domenica 22. Anche in questo caso la fenomenologia suddetta potrà sfuggire localmente verso le zone adiacenti e interessare a macchia di leopardo anche le zone appenniniche del meridione, in particolare al confine tra Campania, Molise e Basilicata

Il tutto si risolverà poi piuttosto celermente, con una nuova portata di aria fresca atlantica che, oltre a riportare le temperature su valori gradevoli ovunque (al centro-sud tra giovedì 19 e domenica 22 potrà tornare un po' di caldo), darà modo all'anticiclone delle Azzorre di proporre il secondo atto della sua gradita venuta stagionale sul continente europeo.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum