Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La "salute" del nostro inverno: il punto della situazione...

Inverno malato, anzi, possiamo dire quasi inesistente. Cosa ci potrebbe riservare il futuro? Oggi le notizie non sono confortanti.

In primo piano - 30 Gennaio 2007, ore 11.20

Lo avevamo scritto anche ieri: "L'alta pressione ha sempre l'ultima parola"; "Abbiamo bisogno di conferme a riguardo". Queste, purtroppo, non sono frasi di comodo per glissare la previsione o per metterci al sicuro da possibili ribaltoni delle carte. Tali parole giungono solo dalla nostra consapevolezza che quest'anno l'alta pressione è più forte che mai e che spesso questa sua reale forza non venga considerata fino in fondo dalle analisi disponibili. Un'alta pressione che tutto annienta, soggiogando ogni cosa alla regola del "bel tempo" non dovrebbe esserci in questo periodo. Ecco il punto nodale. Ogni tanto la natura tenta di intraprendere strade nuove, per consentire la tanto sospirata VARIABILITA' in area mediterranea, ma il risultato finale a cui si arriva è sempre lo stesso. Uno di questi tentativi è stato fatto la settimana scorsa: sembrava in effetti che qualcosa si potesse muovere, ma alla fine tutto è tornato come prima. Un nuovo tentativo, con tutta probabilità, verrà effettuato all'inizio della settimana prossima, con l'entrata di correnti più fredde da nord est: l'alta si porterà per un breve periodo verso nord, per poi ridiscendere verso di noi invalidando nuovamente l'inverno. Una sorta di "effetto fisarmonica" da parte dell'anticiclone: quando punta a nord l'inverno "respira"; quando "spancia" il tempo si placa e l'inverno fugge altrove. Situazioni del genere si sono già viste in passato, tra la fine degli anni 80 e i primi anni 90. L'Italia quindi non è nuova a situazioni di questo tipo. Le cause? Beh, la principale è legata ad un eccessivo vigore del getto polare. In pratica le alte pressioni non riescono a stare in piedi in Atlantico e consentire apporti freddi dal nord Europa verso il Mediterraneo. Il getto in quota troppo intenso le "piega", con conseguente adagiamento sul Mediterraneo. L'anomalia positiva delle acque del Mare Nostrum fa il resto, accogliendole a braccia aperte! Si tratta di un circolo vizioso che solo la stagione primaverile potrà sbloccare in maniera forse definitiva ( si spera!). Insomma: mancano gli affondi marcati di una volta, manca l'anticiclone russo, il flusso atlantico scorre troppo a nord e quando si presenta sulla nostra Penisola lo fa nel modo peggiore, con correnti "sbilenche" , compresse, che portano pochissimi fenomeni (il cosiddetto" Atlantico cattivo"). La salute del nostro inverno? Per il momento non è buona. L'alta pressione lo sta distruggendo poco per volta. C'è ancora tempo, ci mancherebbe, ma i mesi "persi" ovviamente (per quest'anno) non torneranno più!

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum