Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La rimonta calda della prossima settimana; ecco spiegate le ragioni...

Uno sguardo alla complicata situazione atmosferica attesa sull'Italia nei prossimi giorni. L'aria calda africana tornerà ad imporre la propria voce sullo stivale, ma questa volta i valori più elevati di calura si concentreranno sulle regioni meridionali. Vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 29 Luglio 2015, ore 17.30

Nuovo mese, nuova rimonta dell'alta pressione africana; i modelli oramai confermano da diversi run consecutivi, quello che sembrerebbe essere l'atto secondo della stagione estiva 2015, sino a questo momento caratterizzata da valori termici assai elevati, non solo per il Mediterraneo ma anche sull'Europa.

Proprio sul continente europeo, con particolare riferimento ai settori posti a nord delle Alpi, nelle ultime due settimane abbiamo assistito ad una modifica abbastanza sostanziale della circolazione atmosferica. L'aria fresca oceanica ha infatti conquistato già da diverso tempo i settori occidentali europei e l'Inghilterra che, dopo aver raggiunto un picco di caldo agli inizi di luglio, è tornata sui canoni classici del tempo atmosferico "all'inglese", caratterizzato da frequenti episodi di instabilità ed un clima fresco e ventilato. 

L'aria atlantica si spinge sino al confine col mar Mediterraneo ma per il momento non riesce ad entrare, trovando la strada sbarrata dal "muro" di calura che ormai è andato insediandosi sul Mediterraneo. Non possiamo però fare a meno di evidenziare l'avanzamento stagionale, e di come quest'ultimo andrà lentamente ma inesorabilmente modificando gli assetti termodinamici della circolazione europea.

In attesa degli sviluppi portati dal progredire della stagione, prepariamoci ad affrontare una seconda ed intensa ondata di calura che in questo frangente vedrà protagoniste soprattutto le regioni meridionali del Paese. L'ondata di caldo sfrutterà certamente un percorso privilegiato, tracciato dalle numerose giornate di canicola e temperature fortemente sopramedia non solo dell'aria ma anche del bacino del Mediterraneo che in qualche punto ha raggiunto la soglia ragguardevole di +29°C. 

Tra i fattori scatenanti dell'ondata di calura, non meno importante sarà il ruolo svolto dalla persistenza della circolazione depressionaria sull'ovest dell'Europa che "condannerà" il Mediterraneo a subire un'impostazione prevalentemente meridionale della ventilazione lungo il lato ascendente del getto. Una reale via di fuga a questa situazione al momento non si vede e se realmente ci fosse, in un primo tempo sarebbe indirizzata agli abitanti delle regioni settentrionali. 

Il centro-sud si metta il cuore in pace, la calura seguiterà a manifestarsi "a ruota libera" ancora per diversi giorni. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.43: A25 Torano-Pescara

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Sulmona-Pratola Peligna (Km. 136,8) e Bussi-Popoli (Km. 150) in en..…

h 04.12: A1 Milano-Bologna

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Allacciamento Con Ramo Casalecchio (Km. 195,3) e Allacciament..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum