Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La prima VERA crisi dell'estate: l'accendiamo?

La seconda decade di agosto potrebbe riservare un sensibile peggioramento delle condizioni atmosferiche sul comparto centrale del Mediterraneo: realtà o fantasia? Al vaglio l'ipotesi più probabile.

In primo piano - 3 Agosto 2016, ore 17.10

Il primo disturbo all'estate mediterranea si farà vivo sul nostro Paese tra venerdì 5 e sabato 6 agosto, in seguito un'effimera ripresa dell'alta pressione ed infine la prima VERA battuta d'arresto dell'estate, diretta espressamente ai settori centrali ed occidentali del Mediterraneo. Ne abbiamo in parte discusso già negli aggiornamenti di ieri, martedì 2 agosto, ne discuteremo ancora meglio quest'oggi.

Partendo dal principio, cercheremo ora di spiegarvi le ragioni che porterebbero sull'Europa l'approfondimento di una figura così vasta di bassa pressione.

Volgendo lo sguardo a livello emisferico, potremo osservare ben DUE elementi di curiosità che caratterizzeranno la circolazione emisferica generale entro i prossimi 7-10 giorni; il primo di questi elementi è rappresentato da un precoce raffreddamento del Vortice Polare in troposfera, raffreddamento che quest'anno pare verificarsi assai in anticipo rispetto alla media delle scorse annate, seconda non meno importante curiosità, rappresentata dalla manovra oseremo dire "maldestra" dell'alta pressione delle Azzorre nella sua espansione verso latitudini settentrionali, raggiungendo la penisola groenlandese e spingendosi addirittura verso la regione polare vera e propria.

Da qui un versamento d'aria fredda pescata direttamente dalla regione polare, mossa in pochi giorni verso la fascia delle medie latitudini oceaniche a costituire un'importante circolazione di bassa pressione in grado poi di estendere la sua influenza sino alle latitudini mediterranee.

Quindi una battuta d'arresto dell'estate che potrebbe essere sotto gli occhi di tutti, innescata da manovre "distanti" ed ancora in una certa misura, imprevedibili. Al momento le previsioni deterministiche e le relative medie ensemble dei modelli in nostro possesso, sembrano convergere a favore di questa tesi, seppur esistano ancora delle differenze sostanziali sia nelle tempistiche, sia nella localizzazione dei fenomeni d'instabilità.

Tra qualche giorno potremo scogliere la prognosi.

Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.14: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Sasso Marconi (Km. 207,1) e Allacciamento Con Ramo Casalecchio (K..…

h 17.14: A56 Tangenziale Di Napoli

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Strada Statale Domitiana e Secondigliano-Raccordo Capodichino (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum