Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La prima settimana di settembre potrebbe iniziare con piogge e temporali al centro-sud

Una situazione di forte instabilità potrebbe caratterizzare le prima battute di settembre sulle regioni meridionali. Tutto questo sarebbe reso grazie alla presenza di una zona depressionaria che, trasferendosi dai settori europei settentrionali in direzione del bacino del Mediterraneo, condizionerebbe il tempo atmosferico delle regioni di mezzogiorno. Ecco nel dettaglio cosa ci aspetterà.

In primo piano - 28 Agosto 2014, ore 10.45

Il mese di settembre inizierà forse sotto un tipo di tempo completamente differente rispetto a quelli che sono stati gli standard vissuti nel cuore dell'estate. Si modificano gli assetti barici attorno all'Italia, cambia il tipo di circolazione in ambito europeo e con esse subiscono profonde modifiche le aree del Paese soggette all'intervento delle precipitazioni che, almeno in un primo momento, non saranno più le regioni settentrionali ma diverranno quelle di mezzogiorno. L'aumento della pressione atteso già nel corso di questo weekend sull'Europa occidentale, innescherà una sostanziale modifica della circolazione atmosferica. Le correnti alle medie ed alte quote tenderanno a provenire dai quadranti settentrionali.

Sino a questo momento la presenza di alcune importanti aree di bassa pressione arroccate sui settori nord-occidentali dell'Europa, hanno determinato una prevalenza di flusso occidentale o sud-occidentale, una condizione che ha favorito la risalita di masse d'aria calda sulle regioni meridionali, agevolando l'innesco di situazioni instabili sui con target il nord Italia. L'arrivo dell'anticiclone e la conseguente rotazione della ventilazione dai quadranti settentrionali, esporrà in questo caso le regioni di centro-sud all'arrivo di rovesci e temporali.

Gli effetti del cambio di circolazione si faranno sentire già dai primissimi giorni di settembre, attraverso lo scivolamento lungo il fianco orientale dell'alta pressione, di una figura depressionaria carica d'aria fredda alle quote superiori. Sopraggiungendo sulle regioni di mezzogiorno, pesantemente surriscaldate da molte giornate di intenso irraggiamento solare, potrà determinare l'innesco di qualche episodio di forte intensità.

Le fasi del passaggio instabile.

Lunedì primo settembre: in questa giornata la nostra figura di bassa pressione scivolerà rapidamente dai settori italiani nord-orientali in direzione dell'adriatico. Rovesci e temporali saranno in marcia dal Triveneto lungo tutta la costa adriatica da nord a sud. Avremo a che fare con una passata molto veloce di rovesci e temporali seguiti da una rotazione piuttosto repentina della ventilazione dai quadranti settentrionali ed orientali associati a calo della temperatura.

Martedì 2: la depressione tenderà ad isolarsi in goccia fredda sulle regioni centro meridionali, determinando una situazione d'instabilità abbastanza diffusa. Annuvolamenti a tratti compatti e qualche rovescio o temporale potranno manifestarsi anche sul centro Italia ma saranno le regioni di mezzogiorno quelle più bersagliate dall'instabilità a sfondo temporalesco che potrebbe sfociare persino in qualche episodio di MALTEMPO. Tempo migliore sulla Sardegna con venti freschi di Maestrale. Buono al nord con qualche annuvolamento di passaggio regalato dalla ritornante occlusa.

Mercoledì 3:
la depressione esaurisce gradualmente i propri effetti. Ancora incerta la sua posizione alle quote superiori, da questo dipenderà l'esatta locazione delle precipitazioni che attualmente non è ancora possibile stabilire con ragionevole certezza. Il modello europeo colloca il minimo di bassa pressione sui settori di basso Tirreno, regalando ancora una giornata di diffusa instabilità a molti settori dell'Italia meridionale, il modello americano fa scivolare rapidamente la depressione sui settori jonici, facendo insistere rovesci e temporali segnatamente su Puglia, Basilicata e Calabria, con tempo in miglioramento sulle altre regioni.


Seguite tutte le novità in merito nei prossimi aggiornamenti.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum