Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La pioggia-killer del lunedi mattina

I morti sulle strade vittima dell'asfalto bagnato? Solo una scusa per giustificare la nostra imprudenza...

In primo piano - 6 Dicembre 2004, ore 11.37

Quante volte al telegiornale abbiamo sentito parlare di "pioggia killer"? Tante, troppe volte. Ogni volta che un week-end si appresta a concludersi sotto l'ombra di una perturbazione, ecco già pronto il servizio, corredato da immagini di repertorio, sul maltempo che ha imperversato da Nord a Sud concedendo poche pause e rovinando il fine settimana del popolo dei vacanzieri. Vengono intervistati un po' tutti: dalla nonnetta in panne in città -visibilmente impacciata tra il fastidio delle pozzanghere e l'ingombro dell'ombrello- alla famigliola al rientro pescata sulla barriera autostradale, o al turista americano in visita a Roma o a Firenze. Inevitabile poi l'attacco con i morti su strade e autostrade, come se turismo, meteorologia e traffico stradale avessero un nesso logico-concettuale all'origine, indipendentemente dallo svolgersi dei fatti. E' imbarazzante la disinvoltura con la quale viene mescolato il tutto a mo' di minestrone all'italiana, passando da immagini di gente festosa sulle piste da sci delle Dolomiti ai drammi che si consumano sulle arterie stradali, tra lamiere contorte e pozze di sangue... E, in queste situazioni, emblematica è la chiamata in causa dell'asfalto bagnato, sempre al centro della disputa per trovare giustificazione ai rocamboleschi tamponamenti di vetture che nemmeno si riconoscono più (che poi puntualmente si verificano anche quando l'asfalto bagnato non è). "E sempre l'asfalto bagnato è stato all'origine di due incidenti mortali sulle autostrade...": questa frase non ci suona familiare? Certo! La si usa tutti i lunedi mattina! Basta una pioviggine per imputare al presunto maltempo la causa di rovinosi incidenti stradali, che purtroppo continuano a mietere vittime. Sarebbe sufficiente prestare un minimo di attenzione, quando vengono diffuse notizie di un certo tipo. Tutti sanno che in condizioni di asfalto bagnato, di scarsa visibilità, di pioggia forte o di altre diavolerie atmosferiche, la velocità su strade e autostrade va adattata al tipo di situazione in atto, relativamente alle condizioni della strada e alle potenzialità della propria vettura. E' logico che in un tale contesto non si può pretendere di viaggiare alla stessa velocità alla quale si procederebbe in condizioni tipicamente normali. Guidare con prudenza significa per l'appunto questo: modulare la velocità, aumentare la soglia d'attenzione e prendere tutte le precauzioni possibili onde evitare drammi come quelli che purtroppo siamo abituati a vedere. Se l'asfalto è bagnato non si corre a 130 km/h, nemmeno sulle autostrade. Se c'è scarsa visibilità si deve scendere ancora. Più la velocità è bassa, più è scongiurato il rischio di imbattersi in un incidente mortali. Impattare contro un'altra auto o contro un ostacolo a 50 chilometri orari non può avere le stesse conseguenze di uno scontro al doppio della suddetta velocità. La verità è che sulle strade, con o senza pioggia, abbiamo tutti quanti fretta. La tecnologia che ci circonda ci ha fatto dimenticare che siamo vulnerabili e che basta un fondo stradale viscido per cambiare le sorti della nostra vita. Ma non perché la pioggia sia il peggiore dei "killer" in circolazione, bensì semplicemente perché nel corso degli ultimi anni non abbiamo coltivato la cultura dell'ambiente e l'umiltà di non sentirci sempre e comunque padroni. E la moda giornalistica di citare in causa l'asfalto bagnato in luogo dell'alta velocità è una chiara dimostrazione di tutto questo.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum