Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La perturbazione di giovedì: ecco i primi dettagli

Tre perturbazioni in arrivo sull'Italia nel corso della settimana appena iniziata, con il sottofondo di aria sempre più fredda in arrivo dalla Siberia e con coinvolgimento più diretto del centro-nord. Al sud e sulla Sardegna meridionale possibilità di temporali ma quote neve più elevate.

In primo piano - 30 Gennaio 2012, ore 09.53

 Si apre una delle settimane meteorologicamente più movimentate degli ultimi inverni: il botta e risposta tra le gelide correnti in arrivo dalla Siberia e quelle meno fredde ma più umide di derivazione atlantica sono il cocktail ideale per confezionare sul nostro Paese le nevicate che tutti gli appassionati dell'inverno si aspettano da tempo.

Lo schema generale della circolazione vedrà un flusso pulsante di aria molto fredda dai quadranti orientali che striscerà letteralmente attaccato al suolo a causa della sua densità. Al di sopra si avvicenderanno in serie tre minimi di pressione legati al contrasto tra quest'aria gelida e quella più mite atlantica, la quale occuperà le quote superiori.

La linea di discontinuità al suolo tra le masse d'aria verrà attivata in quota dalla sovrapposizione di diversi minimi di pressione che andranno a posizionarsi sui nostri mari di ponente e porranno in essere la formazione di diverse situazioni perturbate.

In questa sede focalizziamo l'attenzione sulla perturbazione attesa per la giornata di giovedì 2 febbraio. Al mattino l'eredità della perturbazione giunta il giorno precedente darà luogo a nevicate sparse fin sulle coste in Romagna e Marche, 300m in Abruzzo, 400m in Molise, 400-500m sulla Puglia. Nel pomeriggio, dopo una pausa, ecco subentrare la nuova perturbazione, la quale investirà la Sardegna con neve fino a 300-400m sui settori settentrionali,oltre i 600-700m su quelli centro-meridionali. Tra la sera di giovedì e la notte su venerdì spruzzate di neve fino al piano su bassa Padana, Liguria, Toscana, Emilia, Romagna, Umbria, Marche, Abruzzo, alto Lazio. Possibile veloce nevicata anche su Roma.

L'asse del vortice, con perno sul medio Tirreno, causerà sul meridione una risalita di aria più mite di origine mediterranea, pertanto, procedendo verso sud, si assisterà ad un rapido rialzo delle quote neve. Fiocchi oltre i 300-500m su basso Lazio, Molise, intorno a 700-900m su Campania e Gargano, fino a 1000-1200 sul resto della Puglia, Basilicata e nord Calabria. Possibilità di temporali sulla Sardegna meridionale, lungo le coste tirreniche di Lazio e Campania. 

La presente analisi va intesa come linea di tendenza generale, significando che per il dettaglio specifico pubblicheremo ulteriori approfondimenti aggiornati.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.56: A4 Venezia-Trieste

coda

Code nel tratto compreso tra Allacciamento A23 Palmanova-Tarvisio (Km. 486) e Svincolo Latisana (Km..…

h 15.43: SS131 Carlo Felice

tstorm vento-forte

Pericolo generico a Incrocio Cagliari - SS195 Sulcitana (Km. 0,2) fino alle 23:59 del 20 set 2018..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum