Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La nuova settimana si apre con un CROLLO TERMICO e l'arrivo della neve su diverse località

Aria sensibilmente più fredda raggiungerà il nostro Paese a partire da domani. Vediamo quali conseguenze porterà sul tempo previsto in Italia.

In primo piano - 10 Marzo 2019, ore 21.30

Una circolazione d'aria più instabile è prevista interessare il nostro Paese a partire dalla giornata di domani, lunedì 11 marzo. Trattasi di un impulso proveniente dai quadranti nord-occidentali, il quale trascinerà con sè una mole considerevole di aria polare-marittima.

Questa massa d'aria dalle caratteristiche non troppo fredde ma certamente molto instabili, ha già portato alcune nevicate a bassissima quota nella parte settentrionale del Regno Unito; questa mattina nevicate si sono verificate persino su Glasgow, in seno ad una corrente molto veloce da nord-ovest. Adesso la perturbazione raggiungerà molto velocemente l'area del Mediterraneo.

Ad esserne colpite saranno soprattutto le regioni italiane centrali e meridionali, i fenomeni più consistenti sono previsti lungo i versanti adriatici e saranno a prevalente carattere di rovescio o temporale. Volgendo ancora lo sguardo all'aspetto sinottico, alle quote superiori, in libera atmosfera le temperature saranno soggette ad un balzo considerevole verso valori di freddo intenso. Nella notte tra domenica e lunedì, il modello europeo ipotizza picchi verso il basso della temperatura sino a -35°C alla quota di circa 5500 metri, un valore che sarà garanzia di precipitazioni nevose a bassissima quota. 

Una stima degli accumuli totali di pioggia previsti tra lunedì e martedì sull'Italia. Le precipitazioni più intense anche a carattere nevoso, saranno indirizzate alle regioni del medio e basso versante Adriatico e quelle appenniniche. 

Le regioni più colpite includeranno Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, la quota delle nevicate potrebbe spingersi molto in basso, nei rovesci più intensi arriverà a sfiorare i 400m. Qualche nota di instabilità prevista anche sul medio e basso Tirreno. L'impulso risulterà molto veloce e sarà seguito da un rinforzo notevole del vento dai quadranti nord-occidentali, accompagnato da sensazione accentuata di freddo.

Modello europeo: ecco la posizione della depressione nella prima mattinata di martedì 12 marzo:

Una seconda perturbazione dalle caratteristiche molto simili, è prevista raggiungere l'Italia tra mercoledì 13 e giovedì 14 marzo, ad essere interessate dai fenomeni più organizzati, saranno ancora le regioni centrali e meridionali italiane, con poicchi massimi fra Campania e Calabria tirrenica, ecco l'ultima mappa del modello europeo appena uscita:

Ecco uno zoom sulla Calabria grazie ad un modello ad alta risoluzione, sempre centrato tra mercoledì 13 e giovedì 14 marzo, in arancione valori fra 30 e 50mm (fra Scalea e Cosenza, clicca sulla mappa per ingrandirla): 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum