Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La NEVICATA di mercoledì al nord e sull'Appennino centrale: i dettagli!

Irruzione fredda da est molto scarsa ma comunque sufficiente per riportare la neve in Valpadana e nelle zone interne del centro Italia.

In primo piano - 27 Gennaio 2014, ore 10.30

Un pacchetto di aria fredda è presente appena ad est dei nostri confini e verrà parzialmente richiamato verso di noi, specie sul Triveneto, dall'azione di risucchio operata dalla depressione in azione nella giornata di martedì 28.

L'isoterma dei -5°C si collocherà a ridosso della Valpadana settentrionale, condizione sufficiente per preparare il terreno a discrete nevicate. Il problema saranno però gli strati bassi, dove l'aria potrebbe non riuscire a raffreddarsi adeguatamente. Oltretutto il terreno non si è mai veramente raffreddato durante la stagione e accoglierà con difficoltà i fiocchi bianchi, che solo in aperta campagna potranno attecchire in modo importante.

La nuova depressione di mercoledì 29 comunque il suo dovere lo farà, spingendo un corpo nuvoloso piuttosto attivo in direzione dapprima del centro Italia, poi del settentrione.

Sulle zone interne del centro la quota neve in mattinata sarà attestata tra i 400-600m. I fenomeni nevosi più importanti sono attesi tra Reatino, alta valle del Tevere, Val di Chiana, Chianti, Pratomagno, Casentino, ma nevicherà comunque anche su Vettore, Sibillini, Monti della Laga, Gran Sasso, con limite in progressivo rialzo a partire dal pomeriggio e soprattutto in serata, quando potrebbe attestarsi oltre i 1200m.

Al nord le nevicate saranno precedute e poi accompagnate da un ultimo richiamo di venti da est, indotta dalla presenza di un nuovo minimo depressionario in risalita dal Tirreno centrale verso nord. Questo venticello da est determinerà un effetto stau già dal mattino sul Piemonte e sul versante padano del Ligure favorendo nevicate.

La risalita del fronte verso nord determinerà poi un graduale ulteriore peggioramento sul Piemonte con neve in pianura, sulla Liguria con neve a 200-400m, sul Pavese con neve in pianura, in movimento graduale verso il resto del settentrione nel pomeriggio-sera di mercoledì con neve in pianura, qua e là mista a pioggia. Pioverà quasi certamente sin da subito sulla Romagna.

Il momento migliore per la nevicata sarà comunque la notte su giovedì, quando la neve potrà accumulare al suolo alcuni centimetri, specie nelle aree più fredde.

Da rivedere l'evoluzione per giovedì mattina perchè i due principali modelli divergono nella prognosi in maniera importante: l'inglese vede una prosecuzione dei fenomeni nevosi su Piemonte ed ovest Lombardia e pioggia sul resto del nord con fiocchi solo oltre i 500m e passaggio a pioggia su tutto il nord entro il pomeriggio, il modello americano vede una sostanziale pausa nelle precipitazioni per diverse ore.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum