Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La neve da cumulonembo o da nembostrato: c'è differenza?

Le condizioni generali per osservare una nevicata possono essere effettivamente diverse nei due casi.

In primo piano - 13 Ottobre 2008, ore 09.20

Sarà sicuramente capitato a tutti voi di vedere una nevicata dal vivo, almeno una volta nella vita; i più fortunati saranno anche riusciti a veder cadere la neve anche diverse volte in un solo anno, in condizioni estremamente differenti fra loro: magari una volta hanno visto nevicare abbondantemente con 0°C ed aria umida, un'altra volta nevicare moderatamente ma con continuità con 2°C ed aria inizialmente secca, un'altra volta addirittura fioccare grazie ad un intenso rovescio di neve con 3-4°C ed aria piuttosto umida, altre volte magari hanno osservato pochi fiocchi con -2, -3°C. Queste differenze nella tipologia dell'evento nevoso sono dovute fra le altre cose al tipo di nube che provoca la precipitazione; in generale sono nembostrati e cumulonembi a portare nevicate. I primi sono ammassi nuvolosi molto estesi e piuttosto spessi, indice dello scorrimento di aria umida e mite in quota, ed in grado di formare vere e proprie "coperte" nel cielo. Le nevicate associate a queste nubi sono in generale moderate, piuttosto continue, e favorite da temperature comprese fra i -1°C ed i +1°C; con valori termici troppo alti la neve si scioglie prima di arrivare al suolo, se invece l'aria è troppo fredda l'umidità relativa è così bassa che si vedono cadere solo sparuti fiocchetti o "aghi" ghiacciati. Il cumulonembo è invece la nube temporalesca per eccellenza, e quindi grazie al suo elevato sviluppo verticale è in grado di provocare violenti rovesci, solitamente di breve durata; in tal caso per osservare una nevicata è sufficiente che la temperatura sia molto bassa a quote superiori ai 200-300 metri rispetto al suolo, e di conseguenza anche se il vostro termometro segna 4-6°C non è raro poter essere sorpresi da una improvvisa bufera di neve, seppure di breve durata. Chiaramente se subito dopo l'evento torna il sole, o la temperatura rimane stabile, la neve si scioglie con una certa rapidità; tuttavia solitamente la presenza di cumulonembi indica anche forte instabilità e quindi possibile arrivo dell'aria fredda anche al suolo nelle ore successive, quindi non è raro osservare un calo della temperatura a seguito alla nevicata. Comunque in presenza di cumulonembi, se la temperatura si fa troppo bassa, solitamente la nevicata da intensa si fa subito moderata, a causa dell'assottigliamento della nube dovuta a svariati fattori legati alla circolazione atmosferica.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum