Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La neve al nord: dove sarà più facile vederla cadere?

Cerchiamo di capire dove le precipitazioni nevose saranno più probabili nella giornata di mercoledì 10 dicembre al nord.

In primo piano - 9 Dicembre 2003, ore 10.54

La depressione che nel corso degli ultimi due giorni ha interessato in modo particolare il sud e l’Adriatico tenderà a muoversi in modo anomalo verso N-NW già a partire dalla giornata odierna. La prima conseguenza sarà una rotazione delle correnti, che da E-NE tenderanno a disporsi prima da E-SE e poi addirittura da SE sull’Italia. Se da un lato la disposizione meridionale delle correnti favorirà un aumento delle temperature segnatamente al sud, dall’altro determinerà un graduale coinvolgimento del nord, già a partire da questa sera. Sono attese precipitazioni nevose fino al piano, a causa della presenza di un cuscino freddo piuttosto corposo stazionante in prossimità della Pianura Padana. Cerchiamo di capire, allora, quali zone potrebbero vedere la neve nel corso della giornata di domani, mercoledì 10 dicembre. La neve sarà quasi certa sulle zone di pianura del Piemonte, segnatamente sul Cuneese, il Torinese e l’Astigiano. Buone possibilità anche per la Lombardia, specie il settore occidentale. Milano potrebbe vedere svolazzare i bianchi fiocchi per gran parte della giornata, anche se probabilmente senza accumuli importanti. Nevicate anche sul Veneto occidentale e sull’Emilia, mentre in Romagna l’aumento della temperatura non dovrebbe consentire precipitazioni nevose fino in pianura. Un discorso molto complesso riguarda la Liguria, segnatamente il settore costiero. La neve sarà sicura su tutti i versanti padani dell’Appennino, a quote molto basse. Per la costa dello spezzino e dell’imperiese non ci sono possibilità. Per il genovesato e il savonese sarà determinante l’andamento delle correnti a media quota. Al momento l’ipotesi più plausibile sembra un ingresso di correnti da E al mattino, con scarsi fenomeni sulla costa e temperature solo relativamente basse. Solo in prossimità della città di Savona la Tramontana scura potrà far scendere i termometri in maniera più sensibile e consentire qualche fiocco anche in città. Su Genova potrebbe soffiare una Tramontana più “foehnizzata”, che non consentirà cali termici sensibili. Tra il pomeriggio e la sera avverrà la rotazione delle correnti da E-SE a media quota, con estensione della Tramontana scura anche al genovesato. Le precipitazioni si intensificheranno, ma sarà probabilmente tardi per vedere la neve anche sul capoluogo ligure, dato che in quota le temperature tenderanno ad aumentare. La situazione per il savonese e il genovesato risulta comunque molto complessa. Basterà una piccola variazione delle correnti per avere condizioni del tempo molto diverse.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum