Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La Madden Julian Oscillation: cos'è e cosa comporta per l'Italia

Si tratta di una oscillazione dell'attività convettiva al di sopra degli oceani tropicali che può avere influenze indirette anche alle nostre latitudini.

In primo piano - 22 Dicembre 2015, ore 11.32

Sino ad alcuni anni fa si pensava che i sistemi convettivi delle zone tropicali fossero distribuiti a caso o, perlomeno, senza un criterio statisticamente classificabile.

Furono gli scienziati Robert Madden e Paul Julian nel 1971 a scoprire che i venti in sede tropicale presentavano alcune determinate anomalie che si ripetevano entro un ciclo di 40-50 giorni.

In sostanza la loro scoperta propose una sorta di "ola" temporalesca che si sposta da ovest verso est tra l'oceano Indiano e il Pacifico secondo varie fasi.

Ogni successiva collocazione sull'oceano dei sistemi convettivi caratterizza una precisa fase del ciclo il quale convenzionalmente viene fatto partire dal'oceano Indiano (fase 1) per poi proseguire verso l'Indonesia (fasi 2-3), Australia (fasi 4-5), Polinesia (fasi 6-7) per terminare in pieno Pacifico (fase 8).

Qui l'onda si indebolisce e risulta meno evidente poichè trova sotto di sè le acque più fredde trasportate dalla corrente di Humboldt provenienti dal sud-America mentre contemporaneamente sull'oceano Indiano l'azione combinata di sole e Alisei (venti semi-costanti che soffiano dai tropici verso l'equatore) agevola riscaldamento ed evaporazione, immettendo in atmosfera il vapore necessario a fare ricominciare da capo il ciclo.

Quali influenze può avere alle nostre latitudini la MJO, un fenomeno che si verifica in luoghi cosi remoti? Anzitutto la MJO altera il normale andamento degli Alisei: questi venti tendono a convergere infatti all'interno delle masse nuvolose rinforzandosi quindi sul loro lato orientale e invertendosi invece su quello occidentale.

Questo gioco di venti provoca, a seconda della fase corrente, un'innalzamento (o un abbassamento) della linea di convergenza intertropicale (normalmente posizionata intorno all'equatore) e determina con un effetto cinghia il trascinamento verso nord (o verso sud) della fascia anticiclonica subtropicale.

Ecco allora che in estate l'anticiclone nord-africano viene spesso spinto verso nord e sollecitato ad invadere il nostro Mediterraneo.

Molto meno importante l'andamento dell'indice sull'evolversi della nostra stagione invernale.

Autore : Redazione di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.43: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Imola (Km. 50,1) e Castel S.Pietro (Km. 38,2) in direzione Bolo..…

h 16.41: A4 Torino-Milano

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento Nodo di Pero e All..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum