Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La linea è tracciata: nella seconda decade del mese anticiclone sul nord Europa e depressione "cronica" nel Mediterraneo= MALTEMPO

Sembra destinata a cambiare radicalmente la circolazione atmosferica in Europa durante la seconda decade di settembre.

In primo piano - 5 Settembre 2008, ore 11.00

Il tempo delle grandi piogge autunnali sembra giocare d'anticipo: nella seconda decade del mese infatti anche tutto il centro-sud potrebbe beneficiare di precipitazioni abbondanti. All'origine di questo deciso cambio stagionale c'è indubbiamente l'isolamento e l'irrobustimento sulla Scandinavia di una figura anticiclonica. Andiamo però con ordine: si partirà con il moderato transito temporalesco previsto al nord e su parte del centro tra domenica e lunedì, si proseguirà con una nuova rimonta anticiclonica su tutto il Paese prevista nei tre giorni successivi e...ALT! Qui ci fermiamo: questa rimonta infatti non rimarrà relegata al Mediterraneo ma metterà radici anche sul centro Europa, oserei dire soprattutto sul centro Europa. La bolla di aria stabile finirà per tirare poi eccessivamente la corda fino a spezzarla. Ecco che allora il settore africano dell'anticiclone imploderà, mentre la bolla di aria calda e stabile ormai lasciata al suo destino, andrà ad incagliarsi all'altezza della Scandinavia, facendo un po' da spartitraffico per le grandi circolazioni depressionarie. In primo luogo dovrebbe riuscire a deviare verso il Mediterraneo centrale una depressione in arrivo dall'Atlantico, mettendola poi in comunicazione con l'aria artica legata ad un altro vortice, molto più freddo, che scenderà sulla Russia. Questo avrà due meriti o demeriti a seconda dei gusti: 1 alimenterà con la sua aria fredda l'anticiclone favorendone un irrobustimento dapprima al suolo, poi anche in quota 2 alimenterà la depressione mediterranea favorendo quelle piogge autunnali, magari anticipate, ma comunque importantissime per il bilancio idrico del nostro Paese. Si tratta di una configurazione che per l'Italia si tradurrebbe in una sola parola: MALTEMPO. Attendiamo comunque conferme dai nostri modelli.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum