Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La depressione guasta maggio: perchè punta sempre verso di noi?

Ci stiamo domandando per quale motivo la circolazione emosferica ci proponga una situazione di blocco con un asse depressionario sempre puntato verso l'Europa. Ci sono motivi sinottici, climatici, entrambi? Cerchiamo di chiarire la questione.

In primo piano - 7 Maggio 2010, ore 11.47

Che la primavera sia stagione dai mille volti, che dispensi diverse situazioni instabili, che proponga scenari simil-estivi e simil-invernali anche nel giro di pochissimi giorni rientra tutto nella normalità climatica del nostro Paese. Che un asse di saccatura sia costantemente puntato dal vortice polare verso l'Europa centrale già ci induce a pensare che sussista un qualche equilibrio che la natura sta cercando di compensare.

Lungi da noi trarre conclusioni che puntino alla verità, ci limitiamo in questa sede solo a esporre quello che vediamo e a cercare di trovare un nesso che concateni gli eventi salienti di questo scorcio stagionale, ossia questo enorme blocco delle correnti occidentali e postumi dei rigori invernali.

Fino a qualche anno fa eravamo abituati a veder disegnata sulle carte la tipica situazione detta "ad omega", con un bell'anticiclone (l'omega appunto) sparato sul Mediterraneo e sull'Europa centrale o occidentale. Ultimamente l'omega esiste ancora, ma molto più spostata verso l'Atlantico, e il Mediterraneo invece sotto il cavo d'onda (la depressione appunto).

C'è però un'ulteriore differenza rispetto ai bolidi anticiclonici subtropicali che si estendevano sul Mare Nostrum: ora l'omega è più esile e spesso i promontori subtropicali rischiano addirittura il cut-off anticiclonico. Ne deriva complessivamente una minor forza propulsiva, dovuta probabilmente anche all'attuale situazione del monsone africano e/o all'andamento della linea di convergenza intertropicale. 

Diversa la situazione per quanto concerne le saccature, quasi mai in cut-off e sovente sempre ben alimentate dal vortice polare il quale provvede anche a riassorbirle quando il loro ciclo vitale volge al termine. Questo denota una maggior vigoria e nel particolare concorre senz'altro a prolungare la vita di questa situazione depressionaria naturalizzatasi sull'Europa.

Ma per quale motivo l'asse della saccatura si proietta verso l'Europa occidentale e non va a parare altrove? La risposta pare debba trarre spunto dai postumi dell'inverno, il quale ci ha lasciato in eredità un Continente piuttosto freddo e innevato (anche nella prima settimana di maggio si è avuta una generale scaldata).

C'è di più: se detta anomalia pregressa tende a facilitare la discesa del vortice polare su questo lato dell'emisfero (ricordiamo che al contrario in nord America e soprattutto in Canada la primavera ha già dispensato un paio di fiammate simil estive in virtù della nostra solita omega), una altrettanto interessante anomalia negativa presente sul comparto atlantico centrale tende a fare da calamita, forzando tali saccature a deviare verso sud-ovest. Da qui i principi di retrogressione visti più volte nel corso dell'attuale stagione primaverile. 

Fino a quando si protrarrà questo status di elementi? Difficile dirlo. Senza dubbio uno sblocco delle temperature superficiali atlantiche non è certo evento che possa completarsi da un giorno all'altro. Indubbiamente le anomalie del Continente invece possono intervenire con maggior celerità. L'insistenza di correnti fredde però frena l'avanzare della stagione e maggio sembra pertanto votato a proseguire almeno fino alla terza decade su questa strada fresca e instabile come da anni sul'Italia non la si vedeva.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.37: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Nodo A1/A21 km 55 e Nodo A1/A21 km 58 in direzione Bologna dal..…

h 17.37: A90-GRA Aurelia-Salaria

coda rallentamento

Code, traffico intenso nel tratto compreso tra 203 m dopo Svincolo 5: SS2bis Cassia Veientana (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum