Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La deforestazione totale potrebbe portare ad un calo delle temperature globali!

Secondo studi effettuati da scienziati statunitensi, l'eventuale deforestazione totale potrebbe portare un calo delle temperature su scala globale di circa 0,5 gradi Fahreneit nel giro di pochi decenni.

In primo piano - 12 Aprile 2007, ore 12.18

Malgrado il titolo decisamente provocatorio, secondo studi effettuati dall'Università californiana di Stanford pubblicati su Proceedings of the National Acadaemy of Sciences un eventuale incremento della deforestazione potrebbe addirittura portare ad un calo delle temperature tanto che se tutte le foreste del pianeta venissero rase al suolo la temperatura media annuale, a partire dal 2100 sarebbe ridotta di 0,5 gradi Fahreneit. Questo sembrerebbe fornire un valido alibi alle massicce deforestazioni tanto deprecate dagli ecologisti. Ma le cose non stanno esattamente così, e soprattutto non ovunque. Gli effetti controproducenti delle piante si riscontrano in modo più evidente nelle zone boreali, mentre non interesserebbero affatto i tropici, dove l'azione della rigogliosa vegetazione risulta più utile nel mitigare il clima. Insomma piantare un albero in Canada o in Russia non conviene quanto alle Canarie. A cosa si deve questa differenza? L'influenza degli alberi sul clima avviene principalmente attraverso tre meccanismi, due di raffreddamento, uno di riscaldamento. Le temperature si abbassano grazie all'assorbimento della CO2 e all'evapo-traspirazione (il meccanismo che dall'evaporazione dell'acqua genera le nuvole), mentre si alzano grazie alla proprietà delle foglie di catturare la luce solare. Solo il primo di questi meccanismi rimane invariato con la latitudine, mentre le altre due funzioni possono dare anche effetti opposti passando da un luogo all'altro del pianeta. Se il terreno umido dei tropici consente alle piante di generare nuvole che mitigano il calore dei raggi solari e rendono il suolo più fresco, una foresta alle alte latitudini, oltre che ad assorbire calore tramite gli aghi scuri delle conifere, non riesce invece a creare vapore acqueo a sufficienza e quindi a produrre nubi consistenti il cielo e bilanciare così l'alto assorbimento di luce. In questo caso per esempio un'immediata deforestazione comporterebbe un effetto refrigerante di 0,8 gradi in meno entro pochi decenni. Neutro invece l'impatto della vegetazione nelle zone a clima temperato. Lungi dal voler appoggiare qualsiasi iniziativa pro-deforestazione concludo sottolineando che sarebbe meglio sopportare qualche decimo di grado in più, con le conseguenze del caso, che veder sparire in pochi decenni l'incantevole patrimonio boschivo artico.

Autore : Luca Savorani

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.21: A2 Autostrada del Mediterraneo

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 1,175 km prima di Area di servizio Salerno (Km. 7,4) in direzion..…

h 01.13: SS389 Di Budduso' E Del Correboi

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 4,255 km prima di Incrocio S.Reparata (Km. 36) in direzione Incr..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum