Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'uomo sta riscaldando il Pianeta? L'opinione

Ascoltiamo uno dei frequentatori più assidui del nostro forum di discussione, che aveva un sogno nel cassetto: farsi intervistare dal nostro previsore responsabile Alessio Grosso.

In primo piano - 19 Ottobre 2013, ore 09.19

Chi è Renzo Alù
è una delle colonne del nostro forum di discussione. Si chiama Renzo Alù, ma
tutti lo conoscono come Ulisse 55 ed intrattiene il vasto pubblico dei forumisti con discussioni scientifiche anche di alto livello, alternate ad interessanti pareri e previsioni sul tempo che farà. E' papà, è nonno e appassionato di meteorologia sin dall'infanzia, quando seguiva Bernacca. 
Ha un pallino fisso: la ricerca della verità sui cambiamenti climatici, e aveva un sogno nel cassetto, farsi intervistare da Alessio Grosso sull'argomento.
Ci è riuscito!
Naturalmente molti altri preparati appassionati ci seguono dal forum e contribuiscono a fornirci spesso contenuti interessanti, oltre che ad intrattenere i lettori con discussioni coinvolgenti. Puoi visitare il forum seguendo questo link:
http://meteolive.leonardo.it/meteoforum/ 


GROSSO: cosa influenza maggiormente il cambiamento climatico?
RENZO A: s
enz’altro la nostra Stella Sole, in primis, poi il calore interno del nostro Pianeta Terra: quest’ultimo ‘intrappolato’ nella sua naturale dissipazione dal fenomeno che negli ultimi trent’anni è stato il Riscaldamento Globale, causato dalla forte attività solare. Altri elementi, come le Correnti Oceaniche ed i venti di terra e di Quota (jetstream), le nuvole (il cui formarsi dipende probabilmente in parte dai raggi cosmici) , i ghiacci Polari e loro dispiegamento e densità, e tante altre forzanti naturali (ozono, atmosfera , ecc.) poi fanno il resto in termini climatici e fenomenologici.

GROSSO: il Mediterraneo è veramente una delle zone più sensibili alle variazioni di temperatura?
RENZO A: Il Mediterraneo lo è senz’altro, è come un grande lago che nei suoi rami che delimitano le coste continentali e non, viene influenzato sia dal riscaldamento/raffreddamento atmosferico, che fa mutare a volte repentinamente situazioni climatiche localizzate un po’ dappertutto e a seconda delle forze in gioco come i venti e la nuvolosità. 

GROSSO: molti sostengono che entrambi i Poli stiano risentendo del riscaldamento
climatico, non solo il Polo nord; lo spessore del pack del Polo sud si
starebbe progressivamente riducendo e l’aumento dell’estensione dei ghiacci
risulterebbe fittizio, cosa dire?
RENZO A: è stato scoperto recentemente che sia in Antartide che al Polo Nord
esiste un’attivita’ vulcanica di notevole portata che potrebbe essere
la causa, aggiuntiva al GW, dello scioglimento dei ghiacci profondi. 
Di certo le nuove tecnologie scientifiche di ricerca stanno aprendo
nuovi orizzonti agli Scienziati che tentano di dare risposte plausibili al fenomeno,
anziche’ fermarsi alla sola CO2…. 

GROSSO: perché molti si ostinano a negare che durante il periodo dell’optimum
climatico medievale la Terra sia stata nel complesso meno calda di oggi?
RENZO A: q
ui posso solo dire che esistono testimonianze di coltivazioni (es. Pianura Padana) che potevano solo sussistere in presenza di clima veramente più caldo d’oggi,
ove le stesse coltivazioni non sono possibili. In tutti i casi la diatriba sul caso è una testimonianza più mediatica che scientifica, come lo è l’AGW (cause antropiche del riscaldamento) legato all’emissione di CO2 e l’esatto contrario (cause naturali e cicli).
 

GROSSO: quello che stiamo vivendo dalla fine della Peg è davvero il riscaldamento
più rapido che la Terra abbia mai sperimentato?
RENZO A: no, non credo tanto che pare che sia i cicli del GW che di Cooling
paiono rispettare dei delta temporali molto simili anche in termini di termiche; ovviamente và detto che il Pianeta nei secoli si è trasformato (abitanti, industrializzazione, urbanizzazione, ecc.) e gli effetti climatici sono senz’altro differenti. 

GROSSO: cosa direbbero gli scienziati se improvvisamente la temperatura della
Terra nell’arco dei prossimi 30 anni scendesse altrettanto rapidamente di almeno 1 grado? Attribuirebbero la colpa alla bassa attività solare prevista o rivedrebbero la teoria sugli effetti climatici dei gas serra come accadde intorno alla metà degli anni 70?
RENZO A: dico solo che la Scienza attuale è già costretta a rivedere tante tesi,
sia per il riscaldamento che viceversa e forse si sta orientando
a dare più peso all’attività Solare. Ad esempio.

GROSSO: cosa dovrebbe fare concretamente l’uomo per limitare il suo impatto sul clima?
RENZO A: molto, dando più voce agli scienziati seri. Punto.

GROSSO:  i modelli di simulazione climatica continuano da tempo a prevedere riscaldamenti pesanti che non trovano riscontro nella realtà, come mai?
RENZO A: la Natura ci regala una risposta inequivocabile: ne sappiamo ancora poco….

GROSSO: la crisi economica sta facendo passare in secondo piano la presunta emergenza sul clima?
RENZO A: forse, ma stanno fiorendo iniziative sul ‘Caso Clima’ che tentano di forzare
i Governi ad ascoltare le ‘nuove’ voci che magari non parlano solo di CO2 e di non sovvenzionare in unica direzione. Ma la mia è solo una speranza, che sostengo da tempo, malgrado tutto.

GROSSO: davvero i fenomeni estremi sono aumentati?
RENZO A: sì, sono aumentati, ma in senso mediatico…e tante volte sbagliato.
Ma è una mia personalissima opinione, ma anche di tanti scienziati, esperti e opinionisti, che, come me, cercano e vogliono diffondere la verità.
 


Autore : Alessio Grosso intervista Renzo Alù

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum